Vai alla pagina su Tutto Dinamo

Arriva Christian Eyenga, due stagioni nella Nba

L’ala congolese non è un gran tiratore ma saprà far pesare il suo fisico «Giallo» intorno a Sosa, smentita la conferma ma la società ancora valuta

SASSARI. Basta uno smartphone, bastano due iniziali: C.E.. Così il presidente della Dinamo Stefano Sardara da Barcellona ieri pomeriggio ha ufficializzato su Facebook la firma dell’ala Christian Eyenga, secondo arrivo in biancoblù per la prossima stagione dopo il play guardia MarQuez Haynes.

Passo dopo passo la nuova Dinamo prende corpo. E prende muscoli, secondo la filosofia secondo la quale si vuole salire uno scalino e reggere meglio l’impatto in Eurolega.

Eyenga (Kinshasa, 22 giugno 1989), congolese, 201 centimetri di altezza per 95 chilogrammi di peso, è di status Cotonou. Verrà utile a coach Sacchetti per il suo atletismo e la disposizione alla difesa, e anche se non eccelle nel tiro dalla distanza si distingue come penetratore. Di scuola americana (passaggi a Cleveland e ai Lakers fra il 2011 e il 2013), esperienza in Spagna a Badalona, ha giocato l’Euroleague con i polacchi del Zielona Gora e la scorsa stagione era a Varese, dove ha maturato 30 minuti di media con 12.3 punti (52% da 2 e 15.4% da 3, 60% dalla lunetta), e quasi 6 rimbalzi a partita. Gli piace il numero 31, che ha già prenotato.

In attesa dell’ufficializzazione della firma dell’altro play Rok Stipcevic, ieri è nato un giallo sulla conferma di Edgar Sosa. Shane Lawal ha twittato al play dominicano newyorkese gli auguri per la conferma alla Dinamo, e poche ore dopo Sosa sempre on line ha replicato: «Shane è matto, ah ah, non ho firmato nuovamente per Sassari. Lo ha scritto sul mio profilo solo perché ieri non gli ho risposto. Ragazzi, non è uno normale»; ha scherzato. Che si sia trattato di un equivoco lo conferma il presidente Sardara: « E’ stato un gioco fra Shane e Edgar, non riguarda la società. Con Edgar? Il discorso è ancora aperto, ma dobbiamo valutare molte cose».

Intanto sul fronte mercato è particolarmente attiva Milano, che ha raggiunto un accordo pluriennale con il giocatore Andrea Cinciarini, 29 anni, proveniente dalla Grissin Bon Reggio Emilia alla quale è stata corrisposta una buonuscita di 120.000 euro. Sempre Milano ha annunciato l’ingaggio di Jamel McLean e Oliver Lafayette. Il primo è un’ala grande di 27 anni originaria di New York e proviene dall’Alba Berlino dove è stato nominato Mvp del campionato tedesco. Lafayette, nato nel maggio

1984 in Louisiana, arriva invece dall’Olympiakos Pireo dove ha vinto il titolo greco e giocato l’ultima finale di Eurolega.

Doppio rinforzo per Capo d’Orlando, che ingaggia i giovani Mario Ihring (play slovacco del 98) e Mladen Vujicevic, ala grande-centro croato, classe ’96. (mac)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller