Le amichevoli: prima al Sant’Elia con gli spagnoli del Saragozza

CAGLIARI. Apertura con i dilettanti locali, chiusura con gli avversari di Ibra e Verratti. Il Cagliari di Rastelli domenica si mette in moto. Alle 20 scatta l’ora del rientro ad Asseminello. Poi, due...

CAGLIARI. Apertura con i dilettanti locali, chiusura con gli avversari di Ibra e Verratti. Il Cagliari di Rastelli domenica si mette in moto. Alle 20 scatta l’ora del rientro ad Asseminello. Poi, due giorni tra test e visite mediche. Mercoledì 15 il trasferimento ad Aritzo. Nella Barbagia di Belvì i rossoblù si fermano fino a lunedì 27. In serata il rientro ad Assemini per affinare il lavoro fino al 31. Da qui bus fino a Olbia con soggiorno di una notte per l’amichevole da giocare in Gallura.

Ricapitolando, Storari e soci aprono le danze allo “Stadio del vento” domenica 19. Alle 18 primo test stagionale con il team della Barbagia. Mercoledì 22 alle 18, sfida al Lanusei (serie D). Le danze a 900 metri di altitudine si chiudono qui. Dopo il match si tiene un brindisi collettivo che suggella i dodici giorni di ritiro all’Hotel Sa Muvara. Quindi, il rientro da Arizto alla base per il 28 al Sant’Elia: alle 20.45, Cagliari-Saragozza

(B spagnola).

Quindi, la risalita fino al “Nespoli”. Sabato 1 agosto alle 20.30, l’amichevole con Ajaccio (Ligue1). Per Rastelli un programma con carichi e avversari crescenti che conduce, salvo modifiche, al primo match ufficiale: Coppa Italia, domenica 9 agosto. (mf)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro