La Dinamo si regala Brent Petway

Ufficiale la firma dell’ala americana che nelle ultime due stagioni ha giocato in Grecia con la maglia dell’Olympiacos Pireo

SASSARI. Altro che iniziali, questa volta c’è stata la prova provata con una foto che Stefano Sardara ha postato sul suo profilo Facebook insieme a uno che somiglia tremendamente a Brent Petway. E a meno che il giocatore americano non avesse un fratello gemello oppure non stesse morendo dalla voglia di farsi un drink con Sardara nell’hotel della costa orientale che faceva da sfondo allo scatto, per dire che la Dinamo avevo messo a segno il suo colpo di mercato più atteso mancava solo l’annuncio ufficiale che è arrivato in serata. Lo starting five per la prossima stagione è pronto: Haynes, Logan, Eyenga, Petway, Varnado. Lo scudetto, sicuramente, è in buone mani.

Welcome Brent. Un colpaccio di mercato che forse nessuno si aspettava qualche settimana fa, in una trattativa comunque molto delicata. Brent Petway si è costruito un nome nei suoi anni all’Olympiacos Pireo, squadra abituata a competere ai massimi livelli in Europa. Uomo di sostanza e spettacolo, prenderà il posto di Jeff Brooks e con Jarvis Varnado forma sotto canestro una coppia verticale molto interessante. La Dinamo continua così sulla strada intrapresa lo scorso anno (giustamente, visti i risultati), con un quintetto molto atletico e aggressivo anche nella sua metà campo. Petway, atleta ancora migliore di Jeff Brooks, potrebbe aggiungere qualcosa in più anche col tiro da lontano, se confermerà le buonissime percentuali della scorsa stagione.

Chi è. Brent Petway è nato a Warner Robbins (Georgia) il 12 maggio 1985, è alto 2,05 e gioca ala grande. Dopo il college ha giocato nella D-League dell’Nba senza però riuscire a trovare un contratto nell’Nba, prima di spostarsi in Europa dove ha giocato in Grecia (Ilysiakos Athens) e Francia (JA Vichy Val d'Allier Auvergn) per passare poi agli Harlem Globetrotters. Quindi ancora la Grecia: prima l’Ago Rethymno Aegean, quindi due stagioni all’Olympiacos Pireo con l’ultima appena conclusa che l’ha visto vincere il campionato e raggiungere la finale dell’Euroleague persa a Madrid contro i padroni di casa del Real. Ottimo atleta, ha migliorato le percentuali da fuori, gioca una grande transizione e ha vinto contest di schiacciate sia al college sia nella D-League, dove è stato anche nominato miglior difensore del campionato.

La soddisfazione biancoblù. Il gm Federico Pasquini è chiaramente soddisfatto dell’operazione: «Fino a un mese fa non pensavamo neanche di poter avvicinare un giocatore del calibro di Brent – ha dichiarato sul sito web della Dinamo – Quando abbiamo capito che ci poteva essere una reale possibilità abbiamo iniziato a lavorare intensamente al nostro obiettivo, pur mantenendo altri contatti. La volontà del ragazzo era quella di disputare ancora l'Eurolega, una competizione di grande fascino per il giocatore, e questo ci ha dato una marcia in più in fase di trattativa rispetto ad altri team». «Quando è in campo sembra avere il fuoco dentro – ha aggiunto – ha grande faccia tosta, e anche grazie a questo è riuscito a imporsi ai massimi

livelli in Europa. Nel corso delle ultime due stagioni ha maturato una significativa esperienza a livello professionale in una squadra come l'Olympiacos: non si capita per caso in contesti del genere. Siamo davvero felici della sua firma. Volevamo la ciliegina sulla torta ed è arrivata».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community