I big sardi si sfidano a Olbia e Cala Gonone

Al via il Torneo del mare al Terranova e il memorial Berrita: attesa per Mazzella, Asara, Zucca e Fois

SASSARI. Dopo la conclusione dei campionati sardi assoluti al Marina Residence di Quartu che nel singolare maschile hanno visto il trionfo di Manuel Mazzella sul cagliaritano Marco Porcu (per il tennista di Dorgali si tratta del secondo titolo consecutivo dopo la vittoria conquistata nel 2014 al Terranova di Olbia su Gino Asara) ritornano i tornei Open con un’ottima accoppiata nel mese di agosto.

Già disputati i due Open della Torres (successi di Diego Morelli su Marco Pinna e dello stesso Pinna su Alessandro Panu) e quello del Davis a Li Punti (la fotocopia del primo organizzato sui campi di viale Adua con la vittoria di Morelli su Pinna) sono in programma sino a Ferragosto due tornei di grande spessore.

Si parte col Torneo del mare al Terranova di Olbia (27 luglio-9 agosto) e quasi in concomitanza ecco il Memorial “Silvana Berrita” in calendario a Cala Gonone dal 3 al 16 agosto. Al via tutti i più forti giocatori sardi capeggiati dal campione sardo assoluto Mazzella, dal calangianese Gino Asara (due titoli in baccheca firmati nel 2012 e nel 2013), dal portotorrese Antonio Zucca e dall’algherese della Torres Michele Fois, grande speranza del tennis di casa nostra. Nel frattempo la Federazione ha reso noto i tabelloni dei playoff e dei playout della serie D, campionato che ha visto la fase regolare concludersi a fine maggio e che ai primi di settembre designerà le vari promozioni e retrocessioni.

Nella serie D1 maschile i pronostici sono tutti per il Tc Calangianus dei fratelli Gino e Sebastiano Asara. Il team gallurese si presenta ai playoff con un clamoroso en plein della fase a gironi che ha regalato alla squadra capitanata dall’ex campione sardo Gino Asara sei vittorie su sei: due a testa rispettivamente contro Nuoro, Tempio e Santa Teresa, con due sole sconfitte singole su trentasei incontri nei riguardi di quest’ultimo avversario. Il via ai playoff avverrà il 13 settembre. Nella D1 maschile sono in calendario questi quarti: Calangianus-Margine Rosso; Decimomannu-Assemini; Sinnai-Santa Teresa; Trexenta-Generale Rossi. Le due squadre finaliste saranno promosse in serie C. Sempre in D1 uomini sono in calendario i playout (andata il 20 settembre e ritorno il 27) con questi accoppiamenti: Nuoro- Oristano; Le Saline-Poggio Sport; Pula-Maracalagonis; Ogliastra-Tempio. Le squadre vincitrici nel doppio confronto restano in D1, le perdenti retrocedono in D2. Il 13 settembre scatteranno anche i playoff della D2 maschile con questo programma: Su Planu-Teulada; Marina Residence-Iglesias; Sport Mediterraneo-Dopolavoro Ferroviario; Carbonia-Quartu; Ittiri-Novelli; La Maddalena-Tc Sassari; Terranova-Cus Sassari; Porto Torres- Arzachena.

Le squadre ammesse alle semifinali l’anno venturo giocheranno in D1. Il 20 settembre, invece, scatteranno i playout della D2 maschile: Ghilarza-Soleminis; Escolca- Planargia; Arzachena B-Ploaghe; Chiaramonti-Irgoli. Le vincitrici restano in D2, le perdenti retrocedono in D3. Sempre domenica 13 settembre prenderanno il via i playoff della D2 femminile con le due finaliste promosse in D1. Questi gli accoppiamenti:

Porto Torres-Bosa; Arrixi-Gonnosfanadiga; Tc Sassari-Tempio; Margine Rosso-Tc Ulivi e Palme; Audax-Pol. Acquafredda; Elmas-Samassi. Avanti di un turno sono Terranova (contro la vincente di Porto Torres-Bosa) e Assemni (contro la vincente di Margine Rosso-Ulivi e Palme). (ang.).

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community