L’isola a forza nove nel mare agitato del volley nazionale

Calano le squadre sarde presenti nei campionati di serie B Pesano le forzate rinunce di Cagliari, Sestu e Janas Quartu

SASSARI. Pronti, via. E’ la pubblicazione dei calendari da parte della Fipav il primo atto della nuova stagione agonistica di pallavolo di serie B, che prenderà il via il prossimo 17 ottobre, ma sulla quale adesso allenatori e dirigenti di società possono cominciare a riflettere, sapendo finalmente non solo chi sono le loro avversarie ma anche quando le dovranno incontrare.

La pattuglia sarda. Per la prima volta dopo diversi anni la Sardegna schiera solo nove squadre al via dei diversi tornei. Sarebbero dovute essere dodici, ma il Cagliari e il Sestu hanno rinunciato a iscriversi alla B2 maschile, mentre la Janas Quartu ha ceduto i diritti sportivi di B2 femminile, quindi si va sotto la doppia cifra.

In B1 maschile all’Olimpia Sant’Antioco si è aggiunto il Sarroch, ripescato dopo aver sfiorato la promozione ai playoff, mentre in campo femminile riprende il suo posto l’Alfieri Cagliari, dopo una sola stagione in B2. Rimane consistente la presenza isolana in B2 maschile, dove saranno della partita la neoretrocessa Iglesias, la Meridiana Olbia, l’Ariete Vestis Oristano e la Solo Pellico 3P Sassari, mentre fra la donne ci sarà la coppia formata dal Capo d’Orso Palau e la matricola Alephmatic Castelsardo.

Le avversarie. Olimpia e Sarroch sono nel girone B con avversarie di Marche, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Lazio, mentre l’Alfieri (gruppo B) affronterà squadre per ora di Piemonte e Lombardia, poi bisognerà vedere qualche sarà la quattordicesima, da ripescare. In B2 maschile è stato varato consueto raggruppamento sardo-laziale, quello F, mentre nel girone G femminile Capo d’Orso e Alephmatic si troveranno di fronte rappresentanti non solo del Lazio ma anche dell’Umbria.

Gli obiettivi. In B1 le nostre rappresentanti sono tutte ancora da scoprire sia perché hanno cambiato molto, sia perché le loro avversarie sono ancora un mistero. In più a livello maschile parte una ristrutturazione profonda che porterà a una serie B unica, quindi davvero difficile fare previsioni. Stesso discorso in B2 maschile, dove la parola d’ordine sarà evitare le ultime cinque posizioni. che

portano alla retrocessione, mentre fra le donne il Capo d’Orso Palau, vista la campagna acquisti non potrà esimersi dal puntare alle primissime piazze. Farà l’esordio assoluto a livello nazionale invece l’Alephmatic Castelsardo, che quindi, da brava matricola, penserà soprattutto alla salvezza.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller