Caprera, il nuovo tecnico è Andrea Pampaloni

Il club femminile di calcio ringiovanisce la sua rosa in vista della nuova Serie B In arrivo il portiere Soldi, la punta Grassino, il difensore Verro e il mediano Cutillo

LA MADDALENA. Si chiama Andrea Pampaloni ed è il nuovo tecnico del Caprera, pronto per partecipare alla Serie B femminile di calcio, questa volta con l’obiettivo di una salvezza senza patemi dopo due stagioni concluse con uno spareggio. Originario di Viareggio, classe ’73, è un ex giocatore con alle spalle numerosi campionati disputati in Eccellenza. Dopo aver conseguito nel 2011 l'abitazione ad allenatore Uefa B, ha ricoperto incarichi di allenatore e di responsabile settore giovanile in squadre dilettantistiche toscane e romagnole, sia maschili che femminili. Arriva al posto di Laganà che ha lasciato in maniera polemica dopo la vittoria nella gara decisiva, quella giocata con il Real Aglianese e che ha riscattato una lunga serie di sconfitte.

Il Caprera è quindi nuovamente ai nastri di partenza del torneo cadetto, tra l’altro con il pesante onere di rappresentare (insieme a Oristano e Villacidro) l’eccellenza di un calcio femminile isolano sempre più depresso all’indomani della mancata iscrizione della pluriscudettata Torres nella massima serie. Numerose le novità in casa biancoverde per quanto riguarda anche la rosa, che sarà ringiovanita. Il presidente Roberto Cau e i suoi collaboratori hanno comunque messo a segno alcuni colpi di mercato. Da Savona arriva il nuovo portiere Serena Soldi, ex Matuziana San Remo; dal Torino arriva in prestito Giulia Grassino, attaccante classe 1995. Ingaggiate due atlete romane, Rosa Verro dalla Roma e Alessia Cutillo dalla Lazio, rispettivamente difensore e centrocampista centrale. Diverse atlete sono state confermate come Ambrosio, Depalmas, Tosi, Mannoni, Carboni, Catgiu, Piras, Casu, Putzu, e e Folino; alcune giovanissime come la maddalenina Martina Pes e Alice Ioleucci (nipote d’arte) si aggregheranno al gruppo, in prova anche la 16enne arzachenese di madre islandese Tania Azara, la pattadese Marina Senes e l’olbiese Nicole Scano.

Non ci saranno alcuni dei punti fermi della squadra della scorsa stagione, tutte non sarde: il portiere Ferraro e l’attaccante ex azzurra Marsico, che smettono, ma anche Brazzarola e Bertolotti.

In attesa del calendario del nuovo campionato (che potrebbe subire dei forti ritardi per una vertenza legata ai contributi per le trasferte disagiate) le ragazze riprenderanno presto gli allenamenti per affrontare al meglio la nuova stagione.

Se il vero limite del Caprera è sempre stato il fatto di non avere un gruppo adeguato per gli allenamenti durante la settimana con troppe ragazze che si preparavano per conto loro, questa volta la maggior parte abiteranno nell’isola e a beneficiarne saranno gioco e condizione. (apal)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro