Volley B2, la Capo d’Orso si rinforza con alcune big «Prima di tutto, la salvezza»

Parla coach Antonio Guidarini: «Il primo bilancio è positivo, ora alcuni test Ci danno favoriti per la promozione? Io preferisco la politica dei piccoli passi»

PALAU. Prosegue a pieno ritmo la preparazione del Capo d’Orso Palau in vista del campionato nazionale di B2 femminile di pallavolo, che prenderà il via il prossimo 18 ottobre con la trasferta di Mentana.

Una squadra molto cambiata rispetto a quella salvatasi l’anno scorso al termine di un cammino accidentato per tanti infortuni.

Infatti per andare sul sicuro la società ha puntato su alcuni “pezzi da novanta” come l’alzatrice Caterina Sintoni e la schiacciatrice Giorgia Baldelli provenienti dall’Hermaea Olbia, che l’anno scorso ha disputato il campionato di A2 (serie confermata anche in questa stagione), e su altri ottimi elementi come l’opposta Elena Formisano (anche lei ad Olbia due anni fa, quando le olbiesi militavano nella B1), la centrale Melanie Menardo e l’altra regista Marta Saba (da Serramanna), ad affiancare le confermate Erika Lestini, Alessandra Cucchiarini, Alessia Vivo, Laura Loddo, Laura Coro e Valentina Azzena (unica palaese del gruppo).

«Il primo bilancio è sicuramente positivo – commenta il tecnico Antonio Guidarini, confermatissimo alla guida della squadra – le ragazze hanno lavorato molto dal punto di vista fisico con la preparatrice atletica Francesca Alvisa, ma già nelle prime sedute tecniche su ricezione e attacco il gruppo ha dimostrato tutte le sue qualità, tanta grinta, voglia di fare bene e grande impegno con l’obiettivo di migliorarsi. Insomma delle vere professioniste, già affiatate fra di loro».

«Molti ci indicano come favoriti per la promozione – prosegue Guidarini – ma dopo l’esperienza dell’anno scorso preferisco la politica dei piccoli passi. Anche perché c’è il Todi che schiera buona parte della squadra con cui ha fatto la B1, ed anche Sabaudia si è rinforzato. Quindi diciamo che prima di tutto vogliamo salvarci. Poi, una volta conseguito questo risultato, potremo guardarci intorno e pensare al resto, ed in quel caso di certo non ci tireremo indietro. Gli obiettivi possono essere tanti, per esempio terminando al primo posto il girone di andata ci si qualifica per la Coppa Italia».

Il primo test agonistico è previsto per il 3-4 ottobre proprio a Palau contro l’Hermaea Olbia di A2, l’Alfieri Cagliari di B1 e l’Alephmatic Castelsardo,

l’altra sarda in B2, mentre la settimana seguente è previsto un triangolare a Cagliari contro Alfieri e la Gymnasium Uta di serie C. E dopo, ovviamente, sarà già campionato. L’unico modo per capire i veri valori in campo delle palaesi e delle avversarie.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community