Ginnastica artistica: Nicola Bartolini, star di “Vite parallele”, trascina l’Italia a Quartu

Sulle pedane di Is Arenas la nazionale maschile si è imposta nettamente sul Belgio nel test premondiale. Applausi per tutti e un’ovazione per il beniamino di casa

QUARTU SANT'ELENA. Trascinata da un pubblico entusiasta, la squadra azzurra maschile di ginnastica artistica sè imposta a Is Arenas nell'incontro preMondiale contro il Belgio, che ha segnato il grande ritorno internazionale della spettacolare disciplina in Sardegna, che aveva ospitato tre anni fa il Grand Prix Gioia Verde.

Sulle pedane montate sul parquet del palazzetto dello sport di via Beethoven, a Quartu, la nazionale italiana (composta da Alberto Busnari, Enrico Pozzo, Ludovico Edalli, Paolo Principi, Andrea Cingolani, Paolo Ottavi – dell’Aeronautica - Tommaso De Vecchis, Mattia Tamiazzo e il beniamino di casa, il 19enne quartese Nicola Bartolini) ha la meglio su quella belga con 338,850 punti, contro i 333,500 degli avversari. Punteggio che si è sommato dopo la serie di esercizi articolata in sei discipline: corpo libero, cavallo con maniglie, anelli, volteggio, parallele e sbarra.

leggi anche:

Tra gli azzurri, l'atleta che ha conquistato più punti è stato Paolo Principi, autore del miglior singolo (85,050 il suo punteggio, argento per Florian Landuyt con 84,900 davanti al compagno di squadra Jimmy Verbayes con 84,150) ma gli applausi più scroscianti sono andati a Nicola Bartolini. E non poteva essere altrimenti, visto che l'atleta della terza città della Sardegna cresciuto all'Amsicora e diventato famoso soprattutto per il reality "Vite parallele" (trasmesso fino a pochi mesi fa da Mtv) è stato il più gettonato, al di là delle sue performance, già nel riscaldamento, poco prima dell'inizio ufficiale della gara: «Mi ritengo molto soddisfatto della prova dei ragazzi - ha dichiarato a fine incontro il responsabile delle squadre nazionali maschili Paolo Pedrotti - , ci sono state molte conferme, i ginnasti hanno dato prova di carattere"".

Un successo, l'incontro internazionale Italia - Belgio, ultimo test prima del Mondiale in programma tra il 23 ottobre e il primo novembre a Glasgow, valido per le qualificazioni alle Olimpiadi di Rio 2016.

Un confronto di altissimo livello tecnico, che è stato preceduto da un'esibizione di ritmica femminile del gruppo Gymnaestrada e la consegna, per mano del sindaco di Quartu Sant'Elena Stefano Delunas, di una menzione speciale alla ginnasta quartese Carlotta Sanna, vincitrice a San Francisco del mondiale Special Olympics nella specialità del corpo libero: «Abbiamo registrato il tutto esaurito, con oltre mille biglietti venduti - ha sottolineato Stefania Soro, presidente del Comitato regionale della Fgi - , una risposta molto positiva, soprattutto alla luce del fatto che in Sardegna la ginnastica artistica maschile è praticata da una percentuale ridotta dei nostri 4mila tesserati". In tribuna, anche il presidente nazionale Fgi Riccardo Agabio, l'assessore allo Sport della Regione Sardegna, Claudia Firino, il presidente del Coni regionale, Gianfranco Fara, e il console onorario del Belgio, Giovanni Dore.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller