Vai alla pagina su Tutto Dinamo

Una grande Dinamo torna alla vittoria a Varese: 86-70

Sassari al secondo posto in classifica a quota 6 punti. Coach Sacchetti festeggiato nel palazzetto dove è stato un idolo da giocatore

VARESE. La Dinamo corre alla conquista di Varese. Nel palazzetto di Masnago che ha tributato tutti gli onori al grande ex Meo Sacchetti, Sassari centra una vittoria che vale oro perché interrompe una brutta striscia di sconfitte: tre consecutive.

86-70 il punteggio finale per il Banco di Sardegna sulla Openjobmetis nella partita della quarta giornata di serie A giocata oggi, lunedì 26.

Match il cui risultato non è mai sembrato in discussione, con i campioni d'Italia in vantaggio sin dai primi minuti e mai seriamente avvicinati da Varese. Ora la Dinamo è a quota 6 punti, al secondo posto in classifica in compagnia di altre cinque squadre dietro la capolista Pistoia a punteggio pieno.

La vittoria della Dinamo a Varese: le azioni più belle Varese. La Dinamo Banco di Sardegna non dà scampo alla Openjobmetis Varese: per Sassari la trasferta a Masnago è la partita del rilancio dopo tre sconfitte consecutive. I campioni d'Italia hanno vinto 86-70 ieri, lunedì 26, nel posticipo della quarta giornata di serie A. Il pubblico di casa ha festeggiato il coach della Dinamo Meo Sacchetti, uno dei giocatori più amati della storia cestistica di Varese. L'ARTICOLO

Primo quarto. La novità è Alexander in quintetto al posto di Petway. La Dinamo doppia i varesini a metà del primo quarto: 16-8. Eccola, la Dinamo che gioca da Dinamo. Intensità in difesa, rimbalzi, palloni rubati e tanta velocità nella transizione. Così aggredisce Varese e dopo un braccio di ferro iniziale fa svoltare la pattita salendo fino al 22-10 a suon di canestri comodi da sotto e di bombe, con Logan ispirato sin dal via e l'ex Eyenga immarcabile. La scelta di Alexander paga, sotto canestro la Dinamo regge e Varese spende subito timeout. Cominciano le rotazioni, si vede Petway e dei primi cinque resta solo Alexander, Varese si aggrappa a Brenton Davies e risale: 20-26 ma Alexander è immarcabile per i lombardi. Al 10' il bottino d'attacco è buono e la Dinamo è in fiducia.

Secondo quarto. In avvio di secondo quarto la Dinamo si fa sorprendere dalla difesa di Varese, che produce un 6-0 e il pareggio. Sacchetti con Brian e Devecchi richiama Logan, Eyenga e Haynes che con due bombe di fila firma il 28-36 al 5'. Di nuovo sopra, di nuovo di corsa ma Varese difende duro. Il Banco però... pure, e nonostante perda Varnado (botta alle costole, in panchina con poche probabilità di rientrare, in vista della trasferta di Eurolega)  risale e allunga costantemente trainata da un ottimo Logan e da un attacco che nell'insieme gira a meraviglia: 28-36 al 5', 34-44 all'8', si va al riposo sul 37-48. Il Banco vince ai rimbalzi 21-17 vanta un ottimo 6/12 da 3 e Logan già a quota 11. Per Varese 10 punti a testa per Ukic e Davies.

Terzo quarto. Spunta Faye, dalle parti di Varese, che con tre triple ricuce lo svantaggio dei suoi: 47-53, nella Dinamo Petway continua a non ingranare e Alexander si spreme per tanti minuti da centro puro, ma la Dinamo ha un Logan in più e riporta il vantaggio in doppia cifra, dal 47-60 del 7' al 53-66 firmato da Logan (già a quota 23 punti) fino al 55-68 sul quale si chiude il terzo quarto. I rimbalzi ora dicono Varese (30-25) ma la Dinamo si gode il vantaggio e si prepara a gestirlo negli ultimi 10', quando Varese produrrà il massimo sforzo per rientrare.

Ultimo quarto. Sassari respinge tutti i tentativi di rimonta di Varese e chiude in sicurezza.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community