Adriani scuote il Torralba «Ora il cambio di passo»

La Seconda ai raggi X. Il tecnico fa il punto dopo la sconfitta di Bottidda «Siamo in ritardo ma ho fiducia nei miei ragazzi, risaliremo la classifica»

SASSARI. Si procede in fila indiana dopo il nono turno nel girone M di Seconda categoria, col Siligo tornato a guidare la classifica e Florinas e Ploaghe che seguono a brevissima distanza. Nel gruppo d’élite perde terreno solo il Torralba, inciampato sul campo del Bottidda e punito anche col sorpasso degli avversari al sesto posto.

«Una sconfitta inattesa, la prima in trasferta, ma ci può stare contro una squadra tosta, che reputo tra le migliori del campionato», così commenta il passo falso il confermato tecnico Walter Adriani, che prosegue: «In campo non c’era il miglior Torralba della stagione, mi aspettavo una prova diversa dopo le belle partite giocate contro Frassati e Siligo. Si poteva e si doveva fare meglio, ma non è questo il risultato che pesa di più sul nostro cammino. La vera macchia è la caduta casalinga col Ploaghe di qualche giornata fa, che andava evitata e che sta facendo la differenza in classifica».

«Siamo attardati – continua continua l’ex portiere – ho fiducia sui miei ragazzi. Non nascondiamo le nostre ambizioni di primato, la squadra ha le qualità e il carattere per competere al vertice, dobbiamo provarci e se siamo indietro rispetto al favorito Siligo e a squadre importanti come Florinas e Ploaghe un motivo c’è. Anzi due: al contrario di chi sta davanti non abbiamo ancora osservato il turno di riposo, inoltre abbiamo avuto un calendario iniziale molto impegnativo, con numerosi scontri diretti. Ma adesso la strada si metterà in discesa, con gare più abbordabili. Per questo sostengo che in questo momento non ha senso stare a rimuginare sulla classifica, che solo al termine del girone d’andata assumerà un reale significato, quando tutti avranno affrontato tutti».

A infondere ottimismo in casa torralbese anche il prossimo ritorno in campo, dopo una lunga squalifica, dell’attaccante Emanuele Garau. «Per noi sarà un rinforzo importante – dichiara Adriani, che poi boccia senza giri di parole l’accorpamento di Seconda e Terza –. E’ stata una scelta molto discutibile, anche sul piano dell’immagine. Il campionato ha inevitabilmente perso valore e si è subito diviso in due blocchi, con formazioni di un certo livello e altre fragilissime. La classifica lo sta dicendo chiaramente, c’è troppo divario e tutto sarà deciso dagli scontri

diretti. E chissà come andrà al ritorno, senza retrocessioni e dunque senza stimoli di salvezza per chi sta nelle retrovie. La nota positiva è l’aumento di pubblico per i tanti derby in calendario, ma la competitività sugli spalti non compensa quella che manca in campo».

Sandra Usai

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller