pari giusto

Tonara-La Palma sotto l’«effetto feste» Partita senza acuti

TONARA. Salomonico pareggio tra Tonara e La Palma, in una partita non entusiasmante. Al Comunale di Tonara tra la compagine di mister Floris e il La Palma Monte Urpinu è prevalsa la voglia di non...

TONARA. Salomonico pareggio tra Tonara e La Palma, in una partita non entusiasmante. Al Comunale di Tonara tra la compagine di mister Floris e il La Palma Monte Urpinu è prevalsa la voglia di non prenderne. Gli ospiti, giunti in Barbagia per strappare almeno un punto, si sono chiusi bene impedendo ai locali di fare il loro gioco. Così la squadra di Antinori è riuscita nel suo scopo, più per demeriti del Tonara che per le proprie trame di gioco. C’è da dire che per i locali la partita è stata complicata dall’assenza di Atzori e Cristian Sanna.

La squadra cagliaritana, ben disposta in campo, inizia bene il match con qualche giocata interessante. All’8’ Sarritzu scappa via alla marcatura di Mura e si proietta verso l’area tonarese, evita un contrasto e passa per Pilosu che spreca. Al 12’ è Aiana a farsi trovare pronto da un cross proveniente dalle retrovie: il suo tiro però è impreciso. Al 28’ occasione da gol per il Tonara: dopo un batti e ribatti la palla va verso Calaresu che entra in scivolata e la indirizza verso la porta, chiamando al miracolo Rassu che respinge. La palla rimane nei pressi della porta, ma un difensore locale la spazza via. Al 34’ ancora Calaresu in azione, ma il tentativo sfuma. Al 40’ azione lenta del La Palma, intercettata da Sau che rilancia sulla sinistra, senza che però Calaresu riesca ad approfittarne.

Si va nella ripresa e i ritmi calano ulteriormente. I due allenatori ridisegnano gli assetti tattici delle due squadre cercando di proteggersi e partire in contropiede. Sono degne di nota due azioni di Littarru, poi sostituito da Manca, fermato dalla difesa ospite e di Cocco, che sfrutta una indecisione locale per andare al tiro, senza velleità.

Dopo la girandola delle sostituzioni, c’è tempo per vedere ancora qualche azione di Calaresu e Boi, 78’ e 81’ e del neo entrato Piludu. Il match si avvia verso la fine senza ulteriori scossoni fino alla fine.

Per quanto riguarda le prestazioni bene Calaresu e Sau per il Tonara, Sarritzu e il portiere Rassu per il la Palma Monte Urpinu. Ottimo l'arbitraggio. Il direttore di gara è stato presente in tutte le fasi salienti, conducendo le fasi più concitate con personalità e decisione.

Due considerazioni finali: il risultato è stato giusto e ha soddisfatto i due allenatori, anche se il Tonara

poteva essere maggiormente incisivo. Ora per i rossoneri ci sarà il test match con il Ghilarza che sarà importante per saggiarne la condizione, in questo campionato dove stanno comunque dimostrando di essere una delle squadre più interessanti sotto il profilo del gioco.

Giovanni Melis

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller