le iniziative

Ieri in una scuola, sabato in campo per dire no al razzismo

CAGLIARI. Urla di gioia, flash, autografi, selfie: una festa. Diego Farias e Gigi Piras nella palestra della scuola primaria di via Garavetti. I piccoli tifosi e le maestre applaudono: l’iniziativa...

CAGLIARI. Urla di gioia, flash, autografi, selfie: una festa. Diego Farias e Gigi Piras nella palestra della scuola primaria di via Garavetti.

I piccoli tifosi e le maestre applaudono: l’iniziativa del Cagliari coglie nel segno.

Farias, bomber attuale, e Piras, con 87 reti terzo marcatore dopo Gigi Riva e David Suazo nella storia del club rossoblù. Insomma, passato e presente, uno dei temi riscoperti con sapienza dal settore marketing. L’evento piace.

“La sconfitta nel posticipo di lunedì a Crotone è nata male, bisogna pensare al futuro. Il Cagliari è più in là degli altri, la Ternana – dice Gigi Piras - non è quella di iniziò stagione ma resta comunque una gara alla nostra portata”.

L’ex attaccante selargino taglia corto: “La serie B è lunga e bella, la squadra deve avere cambi validi e qualità, nel gruppo c’è tutto quello che serve”. Piras allarga l’analisi. “In avvio mi sono piaciute Spezia e Bari, poi mi hanno deluso. Ora il Pescara è un avversario valido. Ma non ho dubbi: “Appena il Cagliari riavrà infortunati e squalificati, si riprenderà”.

No to racism. Una scelta netta contro discriminazioni di qualsiasi genere, a favore del rispetto, in campo e fuori. Il Cagliari prosegue il percorso basato sull’integrazione.

Dopo la visita e la partitella del team dei richiedenti asilo con la Primavera di Canzi, sabato si dà spazio alle nuove generazioni.

Squadre e arbitro entrano in campo con quindici bambini

dei 23 abituali, con età dai cinque ai dieci anni, provenienti da Niger, Marocco, Palestina, Senegal, Mali, Togo e Costa d’Avorio.

Grazie al Comitato sardo solidarietà, volontari molto attivi anche ad Assemini, il ponte dei diritti e dell’antirazzismo è in piedi. (m.fr.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller