Il Tergu si rilassa, il Valledoria vince e vede la salvezza

Rossoblù in vantaggio ma subito raggiunti su rigore Ripresa sotto tono per la Plubium che poi si arrende

VALLEDORIA. Vittoria doveva essere e vittoria è stata: la squadra di mister Ventricini ha portato a casa tre punti, che danno morale e fanno balzare la squadra in classifica superando i cugini castellanesi. I giocatori del Valledoria sono scesi in campo – davanti a un folto pubblico – concentrati per non concedere nulla al temibile Tergu. La squadra di mister Davide Boncore è scesa in campo molto abbottonata con un insolito 4-5-1: in avanti il solo talentuoso Paolo Palmas (migliore in campo per i suoi). Il Valledoria invece schiera ancora una vota un 5-3-2, con i due esterni bassi Casu e Fois a inserirsi nelle fasce laterali nella varie ripartenze della squadra e a sostegno degli attaccanti Seu e Ferreira. Nella prima frazione di gioco, il calcio migliore lo esprime la squadra di casa, mentre il Tergu si limita a controllare il gioco e a lanciare in solitaria l’attaccante Palmas: l’unico per i suoi che riuscirà nella prima parte della gara a impensierire la retroguardia locale. C’è poi l’ottimo Trini, che si fa trovare sempre pronto alla parata in qualsiasi circostanza in cui Palmas tenti la conclusione a rete. All’8’ è Dettori direttamente da calcio d’angolo a pennellare un ottimo traversone per la testa di Patrick Ferreira, ma il suo tiro è impreciso e non centra la porta. Al 15’ Palmas dalla distanza tenta la conclusione a rete; Trini non si fa sorprendere a para con facilità. Al 26’ ancora Palmas, ben lanciato dai propri centrocampisti, si invola nella corsia di destra e tenta la via della rete. Ma una volta arrivato a tu per tu con Trini il suo tiro viene deviato in angolo da un difensore rossoblù. Al 33’ errore di alleggerimento di Pitruzzello. Se ne avvantaggia Palmas che tenta di sorprendere Trini (fuori dai pali) con un pregevole pallonetto: la palla si perde oltre la traversa. Ancora Palmas al 36’: solo davanti a Trini si fa ipnotizzare e il suo tiro viene deviato in angolo. Un minuto più tardi ancora Palmas che tenta di sorprendere Trini: tiro fuori dallo specchio della porta. Al 38’ azione strepitosa sulla fascia sinistra del Valledoria. Poddighe serve una palla invitante a Dettori che arrivato sulla linea di fondo pennella un traversone per la testa di Ferreira. L’attaccante anticipa il suo diretto avversario e deposita in rete. La prima frazione di gioco si chiude così, senza altri patemi d’animo. Nella ripresa, mister Boncore rivede i suoi schemi a da un 4-5-1 passa a un più concreto 4-4-2 spostando Falchi in posizione più avanzata. Al 5’ Auzzas riceve su angolo di Dettori e colpisce il palo. Subito dopo ancora Auzzas che di punizione impegna Selva. Al 10’ Palmas si incarica di battere il penalty per i suoi dopo un atteramento in area. Trini intuisce

ma la palla gli passa sotto il fianco. Al 23’ Pitruzzello fa tutto da solo, semina il panico in area avversaria e con un ottimo diagonale trafigge Selva. Da questo momento in poi il Valledoria riesce a controllare bene la gara senza concedere nulla agli attaccanti ospiti.

Giulio Favini

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller