Pesistica giovanile, grande weekend a Quartu

Oggi e domani in via Beethoven sono in programma le finali nazionali della categoria Esordienti

CAGLIARI. Fine settimana all’insegna della pesistica tricolore in Sardegna. Oggi e domani, il palazzetto dello sport di via Beethoven, a Quartu Sant’Elena, ospiterà le finali nazionali dei campionati italiani Esordienti di pesistica olimpica. La kermesse porterà in pedana la bellezza di 116 giovani adolescenti (61 maschi e 55 femmine), tutti nati tra il 2001 e il 2002, suddivisi nelle varie categorie di peso. Due le giornate di gara, per una manifestazione organizzata dalla direzione tecnica e dallo staff della Fipe Sardegna, rappresentato dal delegato Roberto Tola, in collaborazione con le società sportive Universit Sport di Villaspeciosa, Vigili del Fuoco di Cagliari, Scuola Pesistica Lao Silesu di Quartu S. Elena, Ctm Cagliari e Pesistica Olimpica Uta.

Oggi sarà la volta del settore maschile suddiviso nelle otto categorie di peso . Ogni atleta sarà chiamato a due tipologie d’esercizi: lo squot “strappos quot” (snatch) e lo slancio&squot” (clean and jerk). La somma dei due risultati varrà il punteggio definitivo utile alla classifica generale.

Nella starting list figurano ben dodici atleti sardi e non manca chi proverà a fare del male a nomi di spessore nazionale. Nella categoria 50 kg, ad esempio, particolare attenzione ad Alessandro Pinna (Lao Silesu di Quartu Sant’Elena), qualificatosi alle finali nazionali dopo aver sollevato 125 kg nei recenti campionati regionali svolti a Sassari. Per lui si riproporrà il duello con Luca Sabato della Body Training Copertino. Outsider sarà Vincenzo Guttilla della Jogging Palermo (42+52 alle ultime finali nazionali). Nei 56 kg, invece, le speranze dei quattro mori sono affidate al sassarese Davide Ruiu, che ai campionati sardi di febbraio ha stabilito due record italiani nella sua categoria di peso: quello nello slancio (95 kg), il secondo nel totale con 168 kg. Domenica, sempre a partire dalle ore 9 sarà la volta del settore femminile dove, nella categoria 63 kg, Alice Meloni (Esercito) è la campionessa in carica dei 58 kg e tenterà l’impresa contro Martina Gallisai (Fiamme Oro), che detiene i record italiani in strappo, slancio e totale.

Anche Sara Puddu della 21 Giovani Uta, ha possibilità di podio, dopo essersi qualificata con 104 kg in totale nel campionato regionale di Sassari. In generale, tutta la

due giorni si prospetta piuttosto interessante e spettacolare.

Appena un mese fa, infatti, nel corso delle qualificazioni regionali, sono stati ben 25 i record italiani di classe stabiliti e, certamente qualcosa di importante accadrà anche nel corso di queste finali.

Mauro Farris

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli