boxe

Goddi batte Kovacs e ora sogna una chance continentale

ABBASANTA. Sabato sera, nella riunione di pugilato allestita nel Parco Sant'Agostino dalla “Villacidro Boxe” con la “Ap Alexander”, il peso medio Alessandro Goddi ha liquidato in meno di tre round l’u...

ABBASANTA. Sabato sera, nella riunione di pugilato allestita nel Parco Sant'Agostino dalla “Villacidro Boxe” con la “Ap Alexander”, il peso medio Alessandro Goddi ha liquidato in meno di tre round l’ungherese guardia destra Laszlo Kovacs.

Dopo una prima ripresa sostanzialmente equilibrata, l’ex campione italiano dei pesi medi ha forzato i tempi e Kovacs ha incominciato a patire gli effetti dei colpi di Goddi il quale ha fatto buon uso del jab sinistro doppiato con bordate a due mani al bersaglio grosso e al volto. Nella terza tornata, raggiunto da alcuni ganci destri alla mascella e da un saettante montante sinistro al fegato, Kovacs si è inginocchiato al tappeto e la contesa è finita lì con il verdetto di ko tecnico.

«Sono soddisfatto di questo collaudo – ha commentato Goddi – in vista di novità che potrebbero dare una svolta importante alla mia carriera».

Le novità dovrebbero riguardare una possibile chance europea contro il vincitore della vacante corona continentale dei pesi medi che verrà messa in palio tra Matteo Signani ed Emanuele Blandamura, e l’opportunità di battersi prossimamente in Inghilterra con un co-challenger per il vacante titolo mondiale Silver Wbc. Due mete prestigiose e impegnative per le quali Goddi si sentirebbe eventualmente pronto.

«Mi alleno sempre minuziosamente

con il maestro Omar Loi – dice il pugile isolano – puntando a compiere progressi tecnici. Penso che si tratti di due obiettivi alla mia portata». Se ne dovrebbe sapere di più fra non molto. La riunione è stata completata da cinque piacevoli match dilettantistici.

Giuseppe Giallara

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community