atletica leggera

Pioggia di medaglie ai tricolori Aics

Brilla la Garau (alto). Buoni risultati nel meeting di Porto Torres

PORTO TORRES. Continua a raccogliere allori, l'atletica leggera sarda giovanile: alla cinquantunesima edizione dei campionati italiani Aics quarto memorial Pietro Mennea, svoltisi a Cervia lo scorso fine settimana, ha raccolto un bottino di ben otto titoli italiani, cinque medaglie d'argento e altrettante di bronzo.

Nella rappresentativa sarda, sotto l'egida del comitato Aics di Nuoro, c’erano atleti di Sulcis Carbonia, Olimpia Bolotana e Atletica Amatori Nuoro. In bella evidenza la cadetta Camilla Garau (Sulcis) con la vittoria del titolo nel salto in alto e il nuovo personale migliorato di 5 centimetri e portato a 1,52 (migliore prestazione regionale stagionale assoluta). Bene anche i suoi compagni di squadra Roberto Calia e Beatrice Porcu, dominatori dei 300 metri con 38”19 e 43”51. Vittoria anche per Simone Saporitu (Amatori Nuoro) nel peso cadetti con la misura di 11.26 metri e altri titoli nazionali andati a Nicola Arca (Olimpia Bolotana), Antonietta Mura (Amatori Nuoro), Laura Cancedda e Daniele Marangoni (Sulcis).

Sempre per la pista, buoni risultati anche nel Meeting giovanile di Porto Torres svoltosi in seminotturna nello stadio comunale di bia delle Vigne. Lo junior Salvatore Mei (Atletica Olbia) ha vinto i 3000 in 9'15”. Tra i cadetti, bene Massimiliano Luiu (Libertas Sassari, 1.75 nell'alto), Claudia Pinna (Guerrieri del Pavone, 48”02 nei 300 ostacoli), Giuseppe Deiana (Goceano, 9”68 negli 80 metri), Francesco Sanna (Guerrieri del Pavone, 2'50”74 nei

1000 metri) e il compagno Cristian Lella (11.62 nel lancio del peso Kg 4).

Tra i ragazzi brillano nei 60 metri Clara Mureddu (Sport e Vita, 8”66) e Matteo Goddi (Porto Torres, 7”89, per lui anche 4,62 nel lungo) e Roberta Pisanu (Ccrs Sorso) con 4.12 nel lungo.

Roberto Spezzigu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller