Il Tempio arranca e si salva su rigore nel finale

I galletti costretti a fare a meno di Fantasia e Luciano (infortunati), il Cus Sassari ne approfitta

TEMPIO. Il Tempio pareggia in extremis contro il Cus Sassari, un match davvero stregato per i galletti. Mister Cassitta ha infatti dovuto rinunciare durante il riscaldamento pre partita a due pedine importanti come Fantasia e Luciano, che si sono fatti male poco prima di scendere in campo. E così con una squadra rimaneggiata all’ultimo momento, i galletti hanno pagato a caro prezzo a inizio partita il loro schieramento deciso proprio nei minuti antecedenti l’incontro, visto che gli ospiti ne hanno approfittato subito, passando in vantaggio al 3’ con l’ex Riu, bravo a ribattere in rete un lancio di Monti non intercettato da Viale. Poi sempre Viale e Riu ci riprovano al 26’ ma stavolta è bravo a chiudere Budroni, che anticipa tutti deviando la sfera in angolo. Poi al 29’ viene espulso Monti per doppia ammonizione, una decisione che cambia le sorti della partita, perché il Tempio in superiorità numerica finalmente si sveglia e al 39’ su lancio di Gori è bravo Kozeli a girare in mezza rovesciata impegnando Zaccheddu. Poi un minuto dopo ci riprova ancora Kozeli con un pallonetto che finisce sopra l’esterno della rete. Nella ripresa si vede in pratica solo il Tempio: al 15’ ci prova Kozeli, poi al 22’ è il nuovo entrato Columbano a sfiorare il gol con un tiro deviato in corner. Subito dopo c'è l’unico brivido per i galletti, causato da un’incursione di Riccardo Pinna che si invola in contropiede ma spreca una facile occasione a tu per tu con il portiere. Poi il Tempio è protagonista di un forcing finale e ci prova al 28’ con un bel colpo di testa alto sopra la traversa di Budroni, poi al 35’ con un tiro dal limite sempre di Budroni. Ma è solo a due minuti dal novantesimo che gli sforzi dei padroni di casa hanno successo, grazie a un rigore concesso per l’atterramento in area di Murru, dopo che in una concitata azione la palla aveva colpito anche la traversa. Nel duello tra i due Luca, Rusani spiazza Zaccheddu e permette ai galletti di pareggiare in extremis

una partita che obbiettivamente sembrava già segnata. «Un punto guadagnato – ha detto mister Cassitta – in una giornata in cui abbiamo sofferto sin dal riscaldamento. Voltiamo pagina, mercoledì andremo a Siniscola a giocarci la qualificazione nel ritorno di Coppa Italia».

Marco Giordo

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller