la storia

Daniela Arru, la non vedente che nello sport guarda lontano

SASSARI. Passione, forza di volontà e tanto amore per se stessi, questa la ricetta che ha portato Daniela Arru a diventare la prima istruttrice di spinning non vedente in Italia. Sassarese di...

SASSARI. Passione, forza di volontà e tanto amore per se stessi, questa la ricetta che ha portato Daniela Arru a diventare la prima istruttrice di spinning non vedente in Italia. Sassarese di nascita, ha vissuto per diversi anni a Piacenza dove qualche anno fa si è avvicinata allo spinning grazie all'incontro con l'istruttore Daniele Macciocca.

«Ho sempre praticato sport, dalla classica palestra al pilates singolare sino al Trx e al girotonic. In un primo momento - spiega Daniela - lo spinning non mi era piaciuto tanto, poi ho incontrato le persone giuste che hanno contribuito a farmelo apprezzare come Macciocca e Roberto Maloccu». Non vedente da adulta, Daniela Arru ha trovato nello sport e nello spinning in particolare un modo per sfidare se stessa. «A me piacciono le sfide e in tutte le attività sportive mi sono sempre posta degli obiettivi e ho cercato di raggiungerli a tutti i costi. Ci vuole tanto sacrificio e dedizione».

Ora che è diventata istruttrice di spinning... la nuova sfida è fare la pool dance – prosegue –. Intanto mi godo il patentino di istruttrice di spinning che mi piacerebbe insegnare a tanta gente, anche non vedenti come me. Anzi - sottolinea - mi auguro che la mia storia serva da sprone per tutte le persone non vedenti. Non bisogna abbattersi, si deve combattere sempre, porsi degli obiettivi e cercare di raggiungerli. Faccio spinning tre volte alla settimana, oltre alla normale palestra».

Sport, ma anche musica tra le passioni di Daniela. La ascolta, suona la chitarra e perfino la batteria. Daniela Arru è molto riservata e del suo traguardo ha parlato soltanto con pochi amici. «Non l'ho detto a nessun altro, anche i miei familiari lo scopriranno leggendo quest'intervista. Ringrazio tutte le persone che mi hanno sostenuto per diventare istruttrice di spinning, da Roberto Maloccu al tutto il gruppo di atleti sino alla palestra MyGymnica e la Fispin Academy».

Daniela Arru ha ottenuto il patentino di istruttrice, insieme ad altri dieci atleti, in concomitanza con la terza edizione di "Christmas Ride" svoltosi nei giorni scorsi a Sassari, organizzato da Roberto Maloccu in collaborazione con la palestra MyGymnica al quale hanno partecipato circa 80 atleti da tutta la Sardegna. A dare avvio alla ride è stato Marcello Campus di Iglesias, fino a pochi giorni fa delegato regionale della Fispin

Academy, a seguire Stefano Ferro e l'istruttore di casa Roberto Maloccu. La seconda parte è stata condotta dal pugliese Nico Bucci e dal quartese Pedro Settembre, entrambi dell'Italian Spinning Team, infine dal Master Instructor Beppe Meglio, responsabile tecnico italiano.

Nicola Nieddu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community