Bruno Alves lo stakanovista che piace a Rastelli

Il difensore portoghese è l’unico ad aver giocato tutte le partite senza essere mai stato sostituito

CAGLIARI. Bruno Alves è arrivato in Sardegna quest’estate con le insegne luccicanti del campione d’Europa. Lo si vede, nelle foto scattate durante la premiazione allo stadio Saint Denis di Parigi, esultare e gioire al fianco di Cristiano Ronaldo, capitano del Portogallo, che solleva la Coppa. A Cagliari più di qualcuno ha storto il naso dopo l’acquisto del difensore.

«Si vabbè – erano i commenti più teneri – un altro che arriva per fare un po’ di pensione dorata, per svernare in riva la mare in attesa di concludere la carriera». A 35 anni, compiuti giusto alla fine di novembre, il difensore portoghese poteva in effetti dare questa impressio9ne. Ma già dalle prime partite, Alves ha smentito tutti, ed è diventato immediatamente il beniamino del pubblico cagliaritano. E gli hanno già appiccicato il nomignolo: Brunone. Tutto perché è grande e grosso. Un gigante buono, sì, ma solo per i giocatori in maglia rossoblù. Perché con gli avversari non è certamente tenero, anzi.

Comunque oltre ad essere diventato un perno fondamentale della difesa rossoblù, Alves è anche un leader della squadra e ha anche un rendimento alto, altissimo. E, giusto per restare ai numeri, lo dimostra con i fatti. Il portoghese, infatti, è l’unico giocatore del Cagliari ad avere giocato tutte le 18 partite in serie A di questo primo scorcio di campionato. E, oltrettutto, senza mai entrare a partite iniziata e senza mai essere sostituito. In tutto fanno la bellezza di 1620 minuti giocati. Alves ha anche segnato una rete, alla terza giornata di campionato. Una rete peraltro inutile, visto che il Cagliari, in quella occasione fu sconfitto a Bologna per 2-1, ma che ha confermato come il difensore lusitano, oltre a essere un mastino della difesa ha anche doti balistiche non indifferenti. La sua punizione da distanza siderale è stata una delle più belle reti siglate dal Cagliari in questo primo scorcio di campionato.

Fra gli altri rossoblù,

nella classifica delle presenze, seguono con 17 gettoni Padoin e Borriello e con 16 Sau e il cileno Isla. A quota 15 invece ci sono il portiere Storati e la giovane speranza rossoblù Barella, che proprio in questi giorni ha firmato il prolungmento di contratto con il Cagliari sino al 2021.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro