Grande attesa a Nuoro: arriva la Torres

Bernardo Mereu (neo ct della rappresentative sarde) analizza la prima giornata di ritorno del campionato di serie D

SASSARI. Prima di ritorno nel campionato di serie D con tre derby che promettono spettacolo. Il match clou è quello che vedrà sfidarsi, al Frogheri di Nuoro, i padroni di casa e i rossoblù della Torres. La gara è ricca di fascino ed è resa incertissima dall’importanza del risultato. La Torres si è rinforzata nel mercato di dicembre e sta cercando di tirarsi fuori dai bassifondi della classifica. La Nuorese non è lontana dalla vetta ma deve fare punti se non vuole perdere terreno dalle prime. Insomma al fascino del derby si aggiunge la necessità di tenere d’occhio la classifica. Il discorso vale anche per la sfida tra il Muravera e l’Arzachena e per quella tra il San Teodoro e il Lanusei. La settima squadra sarda del campionato di serie D, il Latte Dolce, giocherà in casa contro l’Ostia Mare con il dente avvelenato per la decisione del giudice sportivo che ha ribaltato il 3-0 contro il Foligno in 0-3 per un banale scambio di maglie.

Abbiamo chiesto di fare il punto sulla giornata a Bernardo Mereu, tecnico che conosce bene la categoria e che domani assumerà ufficialmente l’incarico di direttore tecnico delle rappresentative sarde. Ecco la sua “schedina”.

Nuorese-Torres 1. «So che la Torres ha un grande bisogno di punti ma la Nuorese mi sembra più attrezzata e ha il vantaggio di giocare in casa. I sassaresi hanno cambiato diversi giocatori e fanno bene a scendere in campo senza timori. L’entusiasmo può essere una bella leva, però credo che alla fine la qualità dei barbaricini farà la differenza».

Muravera-Arzachena 1-X. «I padroni di casa si sono rinforzati e mi sembrano in crescita. L’Arzachena avrà il problema di giocare su un campo in sintetito e molto piccolo. Avrà delle difficoltà anche se la rosa a disposizione di Mauro Giorico e importante e la squadra non parte sconfitta».

San Teodoro-Lanusei 1-2. «A San Teodoro può succedere davvero di tutto. Il Lanusei in trasferta ha raccolto pochissimo ma per la legge dei grandi numeri prima poi riuscirà a sbloccarsi. I padroni di casa dovranno stare molto attenti».

Latte Dolce-Ostiamare 1. «L’Ostia ha disputato un ottimo girone di andata ma ha perso qualche giocatore e non credo che possa ripetersi anche nel ritorno. Il Latte Dolce ha il dente avvelenato per la decisione del giudice sportivo che gli da tolto i tre punti conquistati col Foligno e proverà a riprenderseli subito. Io credo che i sassaresi riusciranno a vincere e spero che riescano ad avere giustizia in secondo grado. Perdere la gara col Foligno per un banale errore nella distinta consegnata all’arbitro è una beffa che deve essere sanata».

Mister Mereu chi vincerà il campionato di serie D?

«Sarà una lunga volata tra quattro o cinque squadre. Vedo bene l’Aquila, il Rieti, la Nuorese, l’Arzachena e il Monterosi. Le altre non sono allo stesso livello. Anzi questo campionato è molto più modesto

di quello dello scorso anno e questo potrebbe fare il gioco della Torres. Anche se la vedo dura. I rossoblù hanno cambiato diversi giocatori ma risalire dall’ultimo posto della classifica non è facile. Mi auguro che ci riescano perchè Sassari non merita un altro declassamento». (a.l.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community