Mister Concas: «Che sfortuna». Aresu: «Nulla da rimproverare»

«Il pareggio ci sarebbe stato stretto. Figuriamoci la sconfitta». A dirlo, visibilmente amareggiato e deluso, il vice allenatore del Muravera, Gianluca Concas, che insieme al preparatore dei portieri...

«Il pareggio ci sarebbe stato stretto. Figuriamoci la sconfitta». A dirlo, visibilmente amareggiato e deluso, il vice allenatore del Muravera, Gianluca Concas, che insieme al preparatore dei portieri ha sostituito il mister dimissionario Marco Piras. «Non siamo stati assolutamente fortunati – spiega Concas –, subendo il primo gol proprio allo scadere del primo tempo con un tiro fortunoso dalla distanza e il secondo a due minuti dalla fine della ripresa sugli sviluppi di un innocuo calcio di punizione dalla fascia. Abbiamo colpito un palo e creato almeno sette nitide palle gol». Dello stesso avviso sono anche il presidente e il segretario della società gialloblù Giampaolo Aresu e Franco Palleschi. «Non abbiamo niente da rimproverare ai ragazzi. Si sono impegnati al massimo e hanno disputato un’ottima partita –dice il primo dirigente –. Non dobbiamo drammatizzare. Niente è compromesso». «Dobbiamo mantenere la calma – gli fa eco Palleschi –. Il campionato è ancora lungo e possiamo risalire la china. Speriamo di rifarci domenica contro il Flaminia». «Una vittoria importante, in un campo difficilissimo e contro una grande squadra che sicuramente merita, per quello che ha fatto vedere contro di noi, una posizione diversa

in classifica - ha detto il mister degli abruzzesi, Pino Tortora. Abbiamo agganciato al 7° posto la Nuorese con la quale giocheremo domenica. Devo sportivamente ammettere che abbiamo pareggiato con un gol fortunoso e abbiamo vinto perché siamo stati bravi a crederci sino alla fine. (a.b.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller