Pianti fa un salto in Europa la Sotgiu da record nei 1000 

Atletica: il lunghista di Porto Torres (7,72) si qualifica per i campionati under 23 La gazzella di Alà ottiene la migliore prestazione italiana tra le ragazze

SASSARI. Un’altra giornata da incorniciare per l’atletica sarda. Tanti primati personali e tanti buoni risultati tecnici allo Stadio Siddi di Sassari dove si sono svolti i campionati regionali di società delle categorie cadetti e ragazzi. Ma soprattutto un altro importante risultato a livello nazionale con uno dei migliori talenti isolani. Nel corso di un meeting a Palermo il lunghista Andrea Pianti (ora in forza alla Shardana Sassari) ha saltato 7,72 (vento regolare a + 0,6) stabilendo così il suo nuovo personale (aveva 7,57) e realizzando ampiamente il minimo di partecipazione (fissato a 7,60) per gli europei under 23 quest'anno in programma a luglio in Polonia.
Per l'atleta portotorrese un risultato importante che lo rilancia tra i protagonisti del panorama nazionale del lungo, di cui è stato uno dei principali interpreti nelle categorie allievi e junior.
Tornando ai societari di Sassari, tante le gare interessanti viste nella due giorni di gare. Spicca il 3'05"96 nei 1000 metri, miglior prestazione italiana stagionale di categoria, della gazzella alaese Maria Paola Sotgiu (Alasport). Nel lancio del martello Kg 3 cadette Martina Mura (Atl.Olbia) con un lancio a 38,65 ha stabilito il nuovo primato sardo. Tra i cadetti bene il velocista Simone Fenu (Oristano) con il personale di 9"27, Massimiliano Luiu (Libertas Sassari) con il personale uguagliato di 1,85 nell'alto, Francesco Sanna (Guerrieri del Pavone) che si è imposto nei 1000 con 2'46"88 e nei 1200 siepi con 3'40"52, Jyotish Frongia (Serramanna) primo nei 2000 con 6'07"12 e Andrea Laconi (Oristano) che nel triplo vince con 12,93 e la 4x100 di Oristano che si impone con 45"99. Tra le cadette Silvia Aru (Oristano) ha vinto gli 80 Hs con 12"42, Gaia Ligas (Dinamica) gli 80 metri con 10"59, Roberta Mura (Atletica, Sport e Vita) il giavellotto con 33,65. Silvia Setzu (Serramanna) e Michela Frongia (Valeria) sin sono giocate allo sprint i 1000 metri finiti in 3'10"23 e 3'10"26. Tra i ragazzi doppia vittoria per Marco Cappeddu (Fiamma Macomer) con 8"49 nei 60 metri e 10"94 nei 60 Hs e per Daniele Renolfi (Dinamica) nel lungo e nell'alto. 53,44 per Roman Piras
(Ichnos SS) nel vortex dove Valeria Loddo (Atl. Sport e vita) ha fatto 42,14. La figlia d'arte Elisabetta Crobu (Oristano) ha vinto il lungo con 4,31, Valentina Serra (Amatori Nu) i 60 hs con 10"03 e Giulia Porcu (Sulcis Carbonia) i 60 metri con il tempo di 8"52.
Roberto Spezzigu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community