Vela, Andrea Mura su Vento di Sardegna sempre primo nella Ostar

Nella regata transoceanica lo skipper cagliaritano ha scelto una rotta non scontata e sta salendo verso il 60° parallelo

CAGLIARI. Andrea Mura e Vento di Sardegna sempre primi nella regata transoceanica Ostar, e sempre più a nord.

La strategia sembra ormai chiara: doppiare il punto di bassa pressione del ciclone a nord, tenendolo alla sinistra, per poi fare una rotta speculare verso sud. Obiettivo: farsi trascinare dai venti favorevoli a velocità sostenuta dritto a Newport.

Una rotta non scontata: tanti altri concorrenti hanno puntato verso sud. «Pensavo di avercela fatta a raggiungere e superare l'occhio depressionario - spiega Mura - ma mi è letteralmente scappato via e si è spostato. E’ una corsa contro il tempo, la barca è sottoposta a sollecitazioni

incredibili. Dovrò salire ancora... forse addirittura sino al 60/o parallelo».

Le ultime ore della Ostar 2017 sono state caratterizzate da una serie di ritiri. Fra questi quello del portoghese Ricardo Diniz, avversario diretto dello skipper cagliaritano.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro