Ostar 2017, la spaventosa tempesta fa danni: Andrea Mura si ferma a lungo ma riparte

Lo skipper sardo ha portato Vento di Sardegna quasi a terra vicino ad Halifax (Canada) per effettuare le riparazioni. Ora ha ripreso la navigazione verso Newport con 600 miglia di vantaggio sugli altri avversari sopravvissuti al ciclone

SASSARI. "Vento di Sardegna"  e Andrea Mura non sono usciti indenni dalla terribile tempesta con venti fino a 50 nodi e onde fino a 8 metri che li hanno investiti tre giorni fa quando stavano per imboccare le ultime 700 miglia verso il traguardo della Ostar 2017 a Newport, in Rhode Island.

leggi anche:

L'open 50 dello skipper sardo si è dovuto fermare per molte ore in una baia vicino ad Halifax, capitale della Nuova Scozia (Canada), dove Andrea  Mura ha condotto la barca per effettuare le riparazioni necessarie dopo lo stress subito durante lo spaventoso ciclone, il quarto incontrato nella navigazione cominciata il 29 maggio con la partenza della regata in solitario da Plymouth (Gran Bretagna).

Nella tarda mattina italiana Andrea Mura è ripartito. Nonostante il lungo stop, almeno una decina di ore, Vento di Sardegna  è sempre nettamente in testa in tempo reale (l'avversario più vicino è indietro di 600 miglia) ma ha, almeno per adesso, perso il primo posto nella classifica in tempo compensato.

I sostenitori di Andrea Mura, che lo seguono via web, sono rimasti impressionati nel vedere il tracking di Vento di Sardegna fermo a pochi metri dalla costra canadese. Un post nella pagina Facebook del team li ha tranquillizzati sulle condizioni dello skipper e della barca. Uno successivo ha annunciato la ripresa della navigazione.  Ancora più impressionate l'ultimo video postato da Andrea Mura su canale youtube in cui pubblica il diario di bordo .

Eccolo:

Le immagini danno un'idea precisa delle terribili e spaventose condizioni incontrate durante la navigazione.

Condizioni che hanno flagellato la flotta della Ostar 2017 costringendo al ritiro diverse imbarcazioni, alcune delle quali abbandonate in mare. Come Illumia di Michele Zambelli, l'altro italiano impegnato nella durissima prova in solitario nell'Atlantico del nord e salvato ad alcune centinaia di miglia dalla costa da un elicottero del soccorso canadese.

Ecco il salvataggio di Michele Zambelli:

Vento di Sardegna e Andrea Mura sono a poco più di 400 miglia da Newport. Secondo le previsioni attuali, dovrebbero tagliare il traguardo nella notte tra il 14 e il 15 giugno. (a.se)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro