Ragazze sulla cresta dell’onda a Porto Ferro il surf è donna

Al via la competizione solo al femminile “Girl surf power” organizzata sulla spiaggia sassarese Le madrine dell’evento della Bonga School saranno le campionesse Ivana Usai e Marta Maggetti

SASSARI. Il surf è uno sport da uomini? Niente affatto: a Porto Ferro è tempo di Girl surf power. Un contest sull'onda dedicato alle donne, organizzato nelle acque della spiaggia sassarese che – waiting period fissato fra lo scorso sabato e il 15 agosto – ospiterà la competizione dedicata alla forza e alla bellezza del surf, declinato al femminile. Una gara aperta a tutte ma dedicata in particolare alle allieve della scuola surf isolana. «L’obiettivo è dare rilievo e visibilità alle donne che fanno sport – spiega l’organizzatore Marco Pistidda –. Il surf è stato visto da sempre come sport maschile, ma sulle spiagge e nelle acque oceaniche la presenza delle ragazze è costante e in crescita. Ci sono molte atlete che competono a livelli altissimi. Vogliamo far capire a tutti che il surf è anche donna».

Due le madrine dell'evento: Ivana Usai e Marta Maggetti. La cagliaritana Usai è una delle prime donne in Italia ad aver domato le onde, più free-surfer che agonista, habituè dei surf spot dal '92 e promotrice della pratica del surf femminile sulla penisola. Vanta una partecipazione con la Nazionale italiana agli Europei in Portogallo nel 1995, quando le gare di surf aperte alle donne erano una rarità. Insieme a lei un’altra atleta cagliaritana, la 21enne Marta Maggetti: professionista del windsurf che è in realtà una vera water-woman con in curriculum tre titoli mondiali, due europei e un importantissimo quarto posto assoluto fra i senior all'Europeo 2016.

Un momento di valorizzazione dell'elemento in rosa e, contestualmente, una opportunità di promozione della disciplina. Su queste basi è nata l'idea del Girl surf power, evento griffato Bonga Surf School, la prima scuola di surf itinerante in Sardegna, in collaborazione con il Baretto di Porto Ferro, Cooperativa Piccoli Passi e Surf Camp di Porto Ferro. Tante le scuole invitate. Oltre alle allieve della “Bonga” saranno rappresentati anche le scuole Bulli Surf Club di Castelsardo, SardiniAction di Badesi, Marinedda Bay (Isola Rossa), Is Benas Oristano, Buggerru Surf School di Buggerru, South Coast e Break Point, entrambe di Cagliari. Non è escluso che ci siano anche alcune scuole non sarde.

Non solo. Ci sarà spazio per le prove di Indoboard e per una speciale esibizione con atleti esperti. Giuseppe Bulla sarà lo speaker, alla consolle DJ Shit, sarà distribuito il magazine 4 Surf. Presente lo shaper sardo Fabio Ruina assieme alle sue tavole. La serata si concluderà in festa con tanto di concerto rock. La locandina è stata disegnata dalla tatuatrice Anna Sanna (Desade Art), i trofei sono d3l pittore e scultore Vincenzo Ganadu.

La quota d’iscrizione (15 euro) include la canotta evento.
Sarà possibile alloggiare nel Surf camp di Porto Ferro (339.464 9382). Per info: 333.4785055, bongasurfschool@gmail.com. Ora occorre attendere il maestrale: quando arriverà a spazzare il mare di Porto Ferro, si accenderà il semaforo verde.

Giovanni Dessole



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro