Porto Rotondo, Eccellenza a un passo

Manca solo l’ufficialità. Con la squadra di Setzi sarà ripescato anche il Sorso

OLBIA. Fino alla conferma ufficiale, che dovrebbe arrivare il prossimo 4 agosto, meglio non parlarne. Ma il Porto Rotondo ha la certezza di essere ripescato in Eccellenza, per completare l'organico a 16 squadre. La squadra del presidente Ezio Setzi e il Sorso prenderanno il posto di Muravera e Tergu. Il girone sarà formato da Uri, Calangianus, Ferrini, Ghilarza, Guspini Terralba, Monastir, Orrolese, Porto Rotondo, Samassi, Castiadas, Sorso, Stintino, Taloro, Tergu, Tonara e Valledoria. Il Porto Rotondo arriva in Eccellenza grazie al ripescaggio, che sarà ratificato proprio il 4 agosto, del Muravera in serie D. Per il Sorso si tratta di un ritorno, visto che vanta un passato tra serie C2 e Interregionale. I sassaresi arrivano in Eccellenza per la fusione della Torres col Tergu. La categoria fa tutta la differenza del mondo, ma l’allenatore del Porto Rotondo, Simone Marini, preferisce aspettare l’ufficialità prima di parlare di Eccellenza. La preparazione dei suoi ragazzi riprenderà dopo Ferragosto, presumibilmente una settimana prima del previsto in caso di ripescaggio perché il campionato inizierebbe il 17 settembre. «Ci ritroveremo al Caocci con la base della rosa dell’anno scorso, faremo sedute serali per due settimane insieme al preparatore atletico Graziano Rotelli – spiega Simone Marini -. Insieme a me ci saranno anche il mio secondo e allenatore della juniores, Massimo Farana e i preparatori dei portieri Bertaglia e La Fortezza. La rosa secondo le mie intenzioni e le esigenze della società vedrà la conferma del blocco storico, con la valorizzazione dei ragazzi del nostro settore giovanile. Dovremo sostituire qualche ragazzo che ci lascerà per problemi di studio: probabilmente il portiere Deiana e i due terzini Ventroni e Zedda». Titolari, due ’98 e un ’99, che andranno certamente sostituiti e la scelta potrebbe essere un
combinato disposto tra altri giovani e qualche giocatore esperto delle categorie inferiori che tecnicamente ed economicamente siano adatti per le esigenze del Porto Rotondo. «Siamo pronti e aspettiamo l’eventuale ripescaggio», conferma Marini.

Giandomenico Mele



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro