Anche il volley sardo si rimette in moto

Ufficializzati i calendari della serie B, l’isola sarà al via con appena sette formazioni: tre maschili e quattro femminili

SASSARI. La Sardegna tornerà in campo il 14 ottobre nei campionati nazionali di serie B di pallavolo. In ritardo sui tempi l’emanazione del calendario di A2 femminile, al quale prende parte la Golem Hermaea Olbia, la Fipav ha ufficializzato quelli di B maschile e di B1 e B2 femminile, nei quali saranno sette le formazioni isolane ai nastri di partenza. E questo è il primo dato che conferma come il movimento targato quattro mori non viva certo il suo periodo migliore, se si considera che in passato le squadre inserite nei ranghi nazionali erano parecchie di più (in doppia cifra fino a qualche stagione fa).

Ma la crisi economica imperante, l’apporto sempre più risicato di mamma Regione, ed il numero in costante diminuzione di giocatori e giocatrici costruiti “in casa” ha portato ad una progressiva e, apparentemente, inesorabile contrazione della pattuglia sarda nei campionati nazionali.

Obiettivi. In tempi difficili come questi l’imperativo sarà il mantenimento della categoria. Come prima impressione (il volleymercato è tutt’ora aperto, quindi può succedere di tutto) nella B maschile potrebbe tentare qualche cosa in più il Sarroch, mentre Olimpia Sant’Antioco e Cus Cagliari Sandalyon puntano al risultato minimo, con l’idea di crescere nel medio e lungo periodo.

In B1 femminile il Capo d’Orso Palau punta prima di tutto sul blocco che le ha permesso di dominare la stagione scorsa (promozione dalla B2 e vittoria della Coppa Italia di categoria chiudendo la stagione imbattuta), mentre si annunciano tempi duri per l’Alfieri Cagliari, che si presenterà in campo imbottita di giovanissime. Così come in B2 La San Paolo Cagliari schiererà una squadra esperta con l’intento di ben figurare, mentre è tutta da scoprire la Farmacie Sircana Sorso, che finora si è limitata a confermare alcune delle protagoniste della promozione dalla serie C regionale.

Formula. La B maschile è composta da 8 gironi da 14 squadre, le prime due di ogni girone disputeranno i playoff promozione, le ultime tre retrocederanno. In B1 femminile si disputano 4 gironi da 14 squadre, la prima di ogni girone sarà promossa assieme alla vincente dei playoff tra le seconde, le ultime tre di ogni girone retrocederanno.

In B2 femminile ci sono 9 gironi da 14 squadre, le prime di ogni girone saranno promosse, con altre 3 che vincerenno i playoff fra le seconde e le terze. Le ultime quattro di ogni girone saranno retrocesse.

Date. La stagione regolare prenderà il via il 14 ottobre 2017 per concludersi il 5 maggio 2018. Le soste previste in questo periodo sono quelle del 23 e del 30 dicembre per le festività del Natale e di Capodanno (ma contrariamente alla norma si giocherà il 6 gennaio, giorno dell’Epifania), il 27 gennaio, intervallo fra la fine del girone
di andata e l’inizio di quello ritorno, ed il 30 marzo per la Pasqua (domenica 1 aprile). Dal 12 maggio via ai playoff, che si chiuderanno il 9 giugno. Speriamo che le squadre sarde riescano ad andare in vacanza il più tardi possibile.

Fabio Fresu

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro