Vai alla pagina su Cagliari calcio
Cagliari, con il Palermo in Coppa si fa sul serio

Cagliari

Cagliari, con il Palermo in Coppa si fa sul serio

Col Sant’Elia indisponibile, alle 21.15 (Raisport1) l’esordio dei rossoblù a Torino. Ballottaggio Farias-Sau

CAGLIARI. Due dubbi che potrebbero andare avanti anche oltre la Coppa Italia. Il Cagliari che stasera sfida il Palermo per il terzo turno della Coppa Italia (21.15, Rai Sport 1) all'Olimpico di Torino, mostra un identikit cangiante. O almeno, che potrebbe mutare pelle proprio alla vigilia del match.

Massimo Rastelli tiene tutti in tiro, mossa che permette di gestire motivazioni in crescita dopo le positive amichevoli con Crotone e Fenerbahçe. Ma non solo. Il gruppo sa che la parola d'ordine odierna non ammette cedimenti: con i rosanero si deve passare il turno. Per dare continuità alla competizione e per caricare le emozioni giuste in vista della Juventus. Lo snodo agonistico e tattico è anche questo. Dando per scontato che con l'undici di Zamparini - che in questi giorni ha caricato a mille i suoi - ci sia da lottare su tutti i palloni, la sfida lancia verso lo Stadium e i campioni d'Italia. Difficile dire che possa mancare la giusta dose di adrenalina. Contro Rispoli e soci sarà indispensabile una dose speciale di furia agonistica.

Massimo Rastelli
Massimo Rastelli


Dubbi e certezze. La dorsale Cragno-Pisacane-Cigarini- Joao Pedro-Borriello pare più solida che mai. Per contorno, ballano in sei per tre maglie. Dietro si possono intuire i ballottaggi tra Andreolli e Ceppitelli, mentre a sinistra Capauno dovrebbe prevalere su Miangue. Ma anche Padoin, in pole, e Faragò sono in crescita. Altro dubbio in attacco: Farias si gioca la maglia con Sau. Per il resto, Non dovrebbero esserci sorprese per gli esterni: dal via Barella e Ionita, favorito su Dessena.

Mercato&futuro. In avanti, con ventidue giocatori convocati per la sfida di domani sera in Piemonte, è sempre aperto il testa a testa tra Giannetti e Cop. A casa sono rimasti Salamon e Balzano, partenti con numerose pretendenti in A, B e anche in alcuni campionati esteri. Out, impegnati nei rispettivi lavori di riabilitazione personalizzata, Deiola, Rafael e Melchiorri.

Con il mercato che chiude alle 23 del 31 agosto - quindi, con alle spalle la sfida di Tim Cup contro il Palermo, le prime due partite di campionato, con Juventus e Milan, entrambe in trasferta - la valutazione su un esterno di gamba potrà essere valutata con ulteriori elementi. Tommaso Giulini sta affinando l'idea: per dare tempi di crescita e non mettere pressione ai giovani (Miangue, Barella) o a quanti hanno alle spalle categorie inferiori o stagioni in chiaroscuro per infortunio (Ceppitelli, Faragò) è opportuno un innesto.

Stadio&tifosi. Il Cagliari che deve debuttare in campionato - scongiuri ammessi - il 10 settembre alla Sardegna Arena contro il Crotone, mette in campo a Torino il meglio che passa il convento. Il tecnico è fiducioso, la rosa ha lavorato bene. Dopo un mese di lavoro, è tempo di tirare un primo rigo. Con circa cinquemila abbonamenti staccati (un record se si pensa che la squadra arriva in città tra un mese). I 3 punti in Coppa sono fondamentali. E pazienza se Zamparini se la prende a male.
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics