Macomerese e Macomer cresce la voglia di vittoria

Le due squadre cittadine ambiscono a primeggiare nei rispettivi campionati Entrambe hanno rinforzato la rosa e non si nascondono: saremo protagoniste

MACOMER . Vincere i rispettivi campionati. Questo lo spirito che sta animando dirigenti e giocatiri della due squadre di Macomer che si apprestano a partecipare a dare il via alla nuova atagione agonistica. Macomerese (torneo di Promozione) e Macomer (campionato di Seconda categoria) hanno le idee chiare sugli obiettivi da perseguire. Per questo motivo stanno affilando le armi in vista della nuova stagione che potrebbe riservare positive sorprese per i colori del Marghine,

La Macomerese inizierà la fase di preparazione il 21 agosto anche perchè alle porte c'è la Coppa Italia, il cui decollo è previsto per la seconda settimana di settembre. Il mister Andrea Pia avrà a disposizione una rosa nutrita e tecnicamente qualificata. Rispetto alla scorsa stagione sono arrivati il portiere nuorese Frogheri (ex Siniscola), il difensore centrale Carlo Rais (ex Budoni e San Teodoro, il centrocampista Davide Baratelli (ex Dorgalese e Taloro) e il trequartista Antonio Fantasia (ex Tempio e Fonni). Atleti che sono in grado di fare la differenza anche perchè inseriti in un contesto già collaudato. Non ci saranno più i bosani Di Angelo, Ledda e Ruggiu. «Il nostro obiettivo è quello di vincere il campionato - ha detto il presidente Luciano Sau -. Lo scorso anno ci siamo andati vicino. Nella prossima stagione possiamo contare su una rosa più amalgamata e solida in con le carte in regola per puntare in alto. Per completare i ranghi ci manca solo un attaccante fuori quota, nei prossimi giorni dovremo chiudere con un giovane promettente».

Diverse le novità in casa Macomer dove alla presidenza è stato chiamato Mariano Barria (una vecchia bandiera della società giallorossa) coadiuvato dal vice presidente Francesco Marongiu, dai segretari Roberto Palmas e Luca Cabizzosu e dal cassiere Valerio Nieddu. Le redini della squadra sono state affidate a Manuel Moro (teem manager Maurizio Bosu e Enrico Biancu) che potrà contare su una ventina di atleti quasi tutti locali. Tra questi spiccano i nomi di Leo Scanu e Antonio Arbau che negli ultimi anni hanno indossato la casacca di squadre della zona (Silanus, Paulese e altre) per poi decidere di fare ritorno in patria. «Vorremo riportare subito su il Macomer - ha detto l'addetto stampa Francesco Marongiu - è la prima volta che la società, fondata nel lontano 1923, scende a questi livelli.
Confidiamo nella voglia di riscatto dei giocatori e nell'attaccamento alla maglia per coronare i sogni di una immediata risalita. Le motivazioni non mancano'». La fase di preparazione al campionato inizierà a fine agosto. Poi la parola passerà al campo.

Mauro Cossu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro