Murgia: «Errori di tutti, ma ci riscatteremo»

Il trequartista di San Gavino Monreale: «È andata così, adesso concentriamoci sulla prossima»

CARRARA. Una gara non proprio incisiva, la sua, che ha rispecchiato un po’ quella della squadra. Un’ Olbia che si conferma ancora una volta maestra del palleggio, ma che soffre qualcosa in difesa e non è abbastanza cinica in attacco per aprire, o chiudere, a seconda delle necessità, le partite. Tante opportunità sfumate, tante occasioni create sotto porta, ma non è stato abbastanza. Manca ancora qualcosa.

A parlare a fine match è Alessio Murgia, trequartista, classe 1997, al quale mister Mereu ha affidato le chiavi della manovra alle spalle degli attaccanti Ragatzu e Ogunseye.

«Avremmo meritato sicuramente qualcosa di più - dice il ventenne di San Gavino Monreale - e per questo posso dire che il risultato è bugiardo almeno dal punto di vista numerico. E’ stato un primo tempo equilibrato, nel quale, viste le occasioni avute, avrebbero potuto segnare entrambe le squadre. Ma noi non ci siamo riusciti fallendo grandi occasioni».

Una partita tutta legata agli errori, dunque? “Quando perdiamo - dice Murgia, parlando da uomo squadra - perdiamo tutti insieme, così come quando vinciamo non lo facciamo per merito di un singolo. L’importante è riscattarci subito nella prossima partita, dopo pesante una sconfitta come questa. Gli errori, comunque, non sono solo quelli commessi dalla difesa ma anche degli attaccanti che possono sbagliare le proprie occasioni. Anche loro, d’altra parte, appartengono pur sempre all’intera squadra. Quindi non metterei la croce addosso a nessuno».

Murgia analizza anche la sua prova ai ‘Marmi’ di Carrara: «Direi - dice, autoassolvendosi, per quanto fatto vedere nei 90 minuti - che è stata una gara positiva: ho commesso un paio di errori in una gara che era maschia ma credo di aver fatto anche buone cose. Dispiace comunque non essere
riusciti a capitalizzare quanto di buono Ragatzu (senza dubbio il migliore in campo dei suoi, ndr), ha costruito. Già da oggi, comunque, pensiamo già alla sfida di domenica prossima: saremo in casa con il Pontedera che si lascia alle spalle la sconfitta con l’Arzachena».



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro