Settanta “signore” al Baia delle Ninfe

Auto d’epoca protagoniste ad Alghero per una due giorni dal fascino unico

ALGHERO. È tutto pronto per il “Baia delle Ninfe”, manifestazione di regolarità turistica per auto storiche. Giunta alla tredicesima edizione, la gara andrà in scena ad Alghero questo fine settimana e avrà per protagonisti 70 equipaggi provenienti da tutta l’isola e da oltre Tirreno. Chiuse le iscrizioni, gli organizzatori hanno programmato le verifiche per sabato mattina alle 8.30 a Lo Quarter. Costruita sotto l’egida di Aci Sport e la supervisione di Aci Sassari, la “Baia delle Ninfe” si articolerà in due giorni su due tappe per 180 chilometri complessivi, con 41 prove cronometrate stimolanti e divertenti. Alla manifestazione saranno ammesse le vetture conformi al codice della strada.

La gara è oramai un appuntamento di cartello nel panorama delle manifestazioni di regolarità in Sardegna, tanto che si è candidata per diventare nel 2018 una gara del campionato italiano. La partenza della prima autovettura dai bastioni Cristoforo Colombo è fissata per le 16.30. La prima tappa si svolgerà nella zona Nord di Alghero e vedrà impegnati gli equipaggi nella prima prova di precisione, da effettuarsi sul lungomare Barcellona per proseguire poi verso la pista “Riviera del Corallo”, teatro delle prove più tecniche. Alla fine della prima manche, gli equipaggi proseguiranno verso Porto Conte per giungere a Capo Caccia per il primo controllo a timbro. I piloti giungeranno poi per la seconda manche alla Pista del Corallo e il successivo riordino sarà effettuato a Fertilia, dove si terrà anche il tradizionale aperitivo al Cohiba. L’arrivo della prima autovettura è previsto sul lungomare Barcellona di Alghero alle 19.45. Alle 20 il primo equipaggio sarà poi impegnato nella prova regina della gara, la “Lungomare Barcellona”. Dopo le prove le auto rimarranno esposte sulla Rambla.

La seconda tappa, domenica, partirà alle 8.30 da piazzetta Balaguer. Le auto si dirigeranno a sud di Alghero, puntando verso l’entroterra e passando per la mitica Scala Piccada per arrivare a Villanova
Monteleone, che sarà teatro delle prove di precisione. Gli equipaggi proseguiranno verso Montresta per giungere a Bosa. Il rientro verso Alghero porterà le auto sulla Alghero-Bosa per l’ultimo controllo orario alle 12.40 al ristorante Pedramare, che ospiterà pranzo e premiazioni.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro