Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

L’oriunda Luza Freire e lo junior Pulina dominano il Goceano

La spagnola che vive in Gallura e l’atleta di Ploaghe hanno vinto in volata la maratonina da Burgos a Bultei

BULTEI . Simone Pulina, junior di Ploaghe, e la gallurese di origini spagnole Maria Luza Freire sono i vincitori della sedicesima edizione della Maratonina del Goceano.

La manifestazione regionale di corsa su strada, corsa ieri mattina lungo le strade ai piedi dei monti del Goceano con partenza da Burgos per poi attraversare lungo la Statale 128 bis i comuni di Esporlatu, Bottidda, Bono (dove era sistemato il traguardo volante di metà gara con assegnazione di bonus), Anela e arrivo a Bultei dopo circa 18 chilometri, ha visto i migliori atleti in gara darsi battaglia sin da subito.

Alla fine a presentarsi per primo al traguardo di questa Maratonina del Goceano- 8° Trofeo dei Comuni, organizzata dall'Atletica Goceano in collaborazione con la Comunità Montana e la Fidal, è stato il forte junior Simone Pulina (Runner Sassari) che ha preceduto lo specialista del triathlon Fabrizio Baralla ((Triathlon Team Sassari) con al terzo posto Tiziano Melia (Atletica Buddusò). La gara di Simone Pulina è stata sempre in testa e, alla fine, è risultata decisiva l’accelerazione negli ultimi chilometri, per chiudere i conti con il resto della pattuglia degli avversari più temibili.

La classifica della prova uomini è stata chiusa dall'atleta di Bono, più volte vincitore di questa gara, Sandro Sale (Studium), dal sempre più convincente Balde Boubakar (Runcard), da Gabriele Mureddu (Atletica Porto Torres), dall'ozierese Marco Volpe (Civitas Olbia) e da Vladimir Ladu , Marco Trapasso e Fabio Trudu.

Nel testa a testa tra le donne invece alla fine l'ha spuntata Maria Luz Freire (Atletica Buddusò). Ha preceduto all'arrivo la specialista delle multidiscipline Alice Capone (Triathlon Team Sassar) con Claudia Pecorari andata a prendersi il terzo gradino del podio. Le tre atele sono state protagoniste di una gara entusiasmante e incerta fino agli ultimi metri. Dietro queste le prime tre hanno concluso Leonarda Cantara (Monte Acuto Marathon), Rita Nicoletti, Stefania Ladoni e Valeria Lecca.

Interessanti anche le gare del settore giovanile, disputate per le vie di Bultei, dove sono state protagoniste le gazzelle biancorosse dell'Alasport. Tra i ragazzi primi posti per Maria Paola Sotgiu, davanti a Irene Carroni, e Giuseppe Ledda, che ha preceduto Manuel Bacciu. Sempre per l'Alasport tra i cadetti si sono imposti Maria Lucia Mette e Antonio Casu. Tra gli allievi successi per Caterina Scanu (Ichnos Sassari) e Giuseppe Deiana su Giuseppe Falchi (entrambi Atletica Goceano). Ancora vittorie per l'Alasport tra gli esordienti A con Alessia Bacciu e con Pietro Casu.

Roberto Spezzigu