Vai alla pagina su Tutto Dinamo

Basket Champions League, la Dinamo Sassari espugna la Siberia: 65-75 a Krasnoyark

I ragazzi di Pasquini in campo all'ora di pranzo italiana in Siberia contro l'Enisey Krasnoyark

KRASNOYARSK (SIBERIA). Grande vittoria della Dinamo Sassari che vince a Krasnoyark, in Siberia, a ben sei fusi orari e 10mila chilometri di distanza dalla Sardegna. I ragazzi di Pasquini hanno comandato dal primo all'ultimo minuto con un vantaggio che è salito fino al +18 per concludere la gara sul 65-75. Dopo un fulminante primo quarto, nel secondo i biancoblù (in maglia verde europea) hanno subito la reazione dei russi risaliti fino al -2. Nel terzo e nell'ultimo quarto, la Dinamo ha ripreso in mano l'incontro. Grande prova di Pierre (17 punti e 9 rimbalzi) e Jones (16 punti e 10 rimbalzi). Bene Hatcher (12 punti) e, alla fine, Bamforth (14 punti e 8 rimbalzi). Con questa vittoria Devecchi e compagni tornano in corsa per il passaggio alla seconda fase della Champions League.

Primo quarto (15-26). Partenza spint della Dinamo Sassari in campo in Siberia, sul parquet dell'Enisey. Pasquini comincia con il quintetto tipo: Hatcher, Bamforth, Pierre, Polonara e Jones. Hatcher, in forse per un risentimento, è in campo e piazza subito una bomba. Polonara mette subito lo 0-5 , Bamforth lo 0-7 e Jones lo 0-9. Time out russo. Ma cambia poco: l'Enisey non riesce a mettere il primo canestro e Jones ritocca il massimo vantaggio con due liberi: 0-11. Un'altra bomba di Hatcher, 0-14, schiacciata di Jones 0-16 e arrivano dopo 5'33 i primi punti russi con due liberi. Bomba di Pierre ed ecco il +17 (2-1), altra bomba e +18 (4-22). Pasquini manda in campo la panchina e l'Enisey risale con un parziale di 7-0: 11-22. Pasquini chiama il time out. Si chiude sul 15-26.

Secondo quarto (34-42). L'Enisey si sveglia e torna sotto la doppia cifra di svantaggio: 21-28 dopo poco più un minuto. La Dinamo sembra aver perso lucidità: i russi recuperano fino al 27-29 con un gioco da tre punti. La Dinamo reagisce: 27-34 a 4'24 dal riposo. Pierre e Planinic riportano la Dinamo sul 33-42 (+9) a un minuto dalla fine dle periodo e il coach russo chiama il time out. Pasquini chiama il time out per lo schema d'attacco degli ultimi 14" ma non va: si chiude dul 34-42.

Terzo quarto (48-60). Il primo canestro è di Jones: 34-44. Bamforth non è in giornata, Hatcher sì e piazza la sua terza bomba: 36-47. Jones, canestro e fallo, riporta Sassari sul +14: 38-52. Stoppatona di Polonara, schiacciatona di Jones: 38-54 (+16). Reazione russa con un parziale di 6-0: 44-54. Pierre riporta la Dinamo a +13: 45-58, Planinic fa il 48-60 su cui si chiude il terzo periodo.

Ultimo quarto (65-75). Uno sbaglio dietro l'altro, la Dinamo non riesce a segnare,  Hatcher e Jones commettono il quarto fallo con 7' minuti da giocare. Rompe l'incantesimo Bamforth con un gioco da tre: 51-62. Gran canestro di Pierre a 4' dalla fine, 45-66, seguito da una bomba russa: 58-66. Ancora Bamforth, che si è finalmente acceso: 58-69 a 2'40. Time out Enisey. Hatcher
porta Sassari sul 58-72. Bomba velocissima di Zovoruev, 62-72, e Pasquini chiama il time out per gestire l'ultimo minuto e spiccioli. Bamfort mette dentro due liberi: 62-74. Quinto fallo di Hatcher. Finisce con la Dinamo che vince in Siberia per 65-75. 

 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista