Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

La prima volta di Aru in maglia Uae è con il padre Alessandro

SASSARI. Anno nuovo, maglia nuova. Fabio Aru ieri ha celebrato con un allenamento speciale l’esordio con i colori della Uae Emirates, accompagnato per le strade della sua Sardegna dal padre...

SASSARI. Anno nuovo, maglia nuova. Fabio Aru ieri ha celebrato con un allenamento speciale l’esordio con i colori della Uae Emirates, accompagnato per le strade della sua Sardegna dal padre Alessandro: «Non c’è modo migliore per iniziare il 2018 di pedalare con colui che mi ha fatto appassionare a questo bellissimo sport... tanti auguri a tutti dalla Sardegna!», ha twittato il campione d’Italia accompagnando un sorridente selfie di famiglia.

Il Cavaliere dei Quattro Mori da qualche giorno ha lasciato le strade e le nevi del Sestriere per trascorrere le vacanze a Villacidro, accompagnato dalla fidanzata Valentina. E non ha mai mancato di pedalare e di macinare chilometri, sottolineando però nei suoi video la differenza fra le temperature cattive delle Alpi e quelle quasi primaverili dei giorni scorsi nell’isola. Aru ha condiviso con i suoi fans gli splendidi scenari dei tornanti che accompagnano fino all’incantevole mare di Buggerru, ha scherzato con gli amici di una vita con i quali ha fatto la strada insieme, ha continuato a lavorare per preparare il suo ambizioso 2018.

«Oggi ho fatto il mio ultimo allenamento in maglia @AstanaTeam: – aveva postato la sera del 31 –, si chiude un capitolo importante della mia vita e ci tengo a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a renderlo magico! Queste sono per voi!», ha scritto Aru salutando dopo 6 anni l’Astana e guardando al futuro, che lo vuole lanciato su Tour (o Giro), Vuelta e soprattutto sul mondiale con i nuovi colori della Uae Emirates che da regolamento ha potuto vestire solo con l’inizio del nuovo anno. Ieri. (mac)