Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Il Benetutti liquida il Silanus e mantiene il +4 sul Bultei

BENETUTTI3SILANUS1BENETUTTI: Tanda, Cuguttu D., Carente, Cogoi, Forma, Baralla, Serra (dal 30’ st Cappai), Cuguttu A., Scanu, Capello, Lai (dal 42’ st Carta). Allenatore : Satta.SILANUS: Secchi,...

BENETUTTI3

SILANUS1

BENETUTTI: Tanda, Cuguttu D., Carente, Cogoi, Forma, Baralla, Serra (dal 30’ st Cappai), Cuguttu A., Scanu, Capello, Lai (dal 42’ st Carta). Allenatore : Satta.

SILANUS: Secchi, Morittu, Mura, Deledda, Arzedi, Careddu, Lai, Morittu, Fozzi (dal 23’ st Campus), Giau (dal 20’ st Arca), Cossu M. (dal 28’ st Cossu A.). Allenatore : Usai.

ARBITRO: Serra.

RETI: 41’ pt Lai (rig), 11’ st Lai, 25’ st Arzedi, 41’ st Baralla.

BENETUTTI

La capolista Benetutti supera per tre ad uno il Silanus e consolida il primo posto in classifica. Il Bultei vince anch’esso (4-0 a Nule) e continua a sperare mantenendo il -4.

Una gara giocata con grinta e determinazione da parte dei padroni di casa, che costruiscono diverse occasioni da gol. All’8’ primo pericolo del match, di marca locale: assist di Capello per Lai e tiro di poco alto. Al 21’ il goceanino Baralla di testa colpisce il palo alla sinistra di Secchi. Al 41’ il risultato si sblocca: c’è un’azione corale dei padroni di casa, la sfera arriva a Scanu il cui tiro viene deviato con la mano in area da un giocatore del Silanus: è rigore e dal dischetto Lai trasforma.

All’11’ della ripresa arriva il raddoppio per il Benetutti. Angolo di Baralla, palla a Serra che colpisce di collo pieno, sulla traiettoria si inserisce Lai che devia in rete. Al 25’ gli ospiti trovano il gol che riapre la partita. Sugli sviluppi di un angolo Arzedi trova il tap-in vincente. A 41’ i padroni di casa realizzano il gol del definitivo tre ad uno: punizione dalla destra di Scanu, colpo di testa di Baralla e risultato al sicuro.

Piero Garau