Vai alla pagina su Tutto Dinamo

Dinamo affamata all’aperitivo di Pistoia

Serie A di basket, a mezzogiorno i sassaresi in campo per la prima di cinque finali che possono condurre ai playoff

SASSARI. Un aperitivo da spazzare via, per dimostrare di avere ancora fame e di potere lottare sino alla fine. La Dinamo di Zare Markovski scende in campo oggi a mezzogiorno a Pistoia, nel secondo dei tre matinée consecutivi che il calendario le ha riservato, con un solo obiettivo: vincere, ricaricarsi e riprendere con convinzione la marcia verso i playoff.

Un mese decisivo. Per la Dinamo si apre il mese più importante della stagione: da qui al 9 maggio si giocheranno cinque gare che dovranno servire per dare un senso a una stagione altalenante e sin qui completamente negativa dal punto di vista del rapporto obiettivi-risultati. E la sensazione è che, al di là di una serie di contratti pluriennali già firmati, anche il “programma” della prossima stagione si deciderà in buona parte sulla base di come andrà a fine questo campionato.

Le insidie. Non sarà affatto facile, perché la The Flexx di coach Enzo Esposito, leggenda vivente del basket italiano, a cinque giornate dalla fine della stagione regolare si trova in un limbo decisamente anonimo, a metà tra una salvezza quasi raggiunta ma non ancora messa in cassaforte, e una zona playoff piuttosto distante (attualmente 6 punti) ma teoricamente ancora raggiungibile. Pistoia si è dimostrata una squadra imprevedibile, un po’ come la Dinamo. Perché nel solo ultimo mese e mezzo è riuscita a battere Varese, la squadra più in forma del campionato, la vicecapolista Venezia e due settimane fa Torino fuori casa, ma è stata capace anche di perdere a Pesaro contro l’ultima in classifica e di prendere due imbarcate decisamente pesanti con Cantù (-21) e Avellino (-30). Diawara è sempre infortunato, Tyrus McGee non è al top, ma i toscani sul loro parquet riescono a impensierire chiunque.

Cartoline dal Geovillage. La Dinamo arriva all’impegno di questa mattina dopo una settimana intera trascorsa in ritiro a Olbia: completamente isolata dal mondo esterno, almeno a livello fisico, la squadra ha lavorato sodo in palestra e non solo, dato che coach Markovski ha svolto una lunga serie di riunioni tecnico-tattiche con l’obiettivo di dare un’impronta nuova alla squadra. «Sento forte tra i ragazzi la voglia di riscatto dopo le ultime prestazioni e in alcuni momenti ho davvero ottime risposte sul campo», ha detto in settimana il coach macedone, che scoprirà soltanto all’ultimo momento quale tipo di contributo sarà in grado di dare l’ala canadese Dyshawn Pierre, sofferente per un problema muscolare. Ma questo è il
momento di stringere i denti, come sottolineato da capitan Devecchi, e di tirare fuori tutto per provare ad aprire una striscia di vittorie che rilanci i biancoblù. La caccia ai playoff parte da Pistoia, all’aperitivo di oggi è obbligatorio presentarsi con la fame delle giornate migliori.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro