Vai alla pagina su Tutto Dinamo

Dinamo-Venezia, antipasto di playoff

A mezzogiorno al palazzetto i sassaresi sfidano i campioni d’Italia: serve una vittoria per continuare a sognare

SASSARI. Quattro giornate all’alba, ma per sperare di vedere la luce dei playoff è necessario mettere fieno in cascina immediatamente. Oggi a mezzogiorno la Dinamo Banco di Sardegna scende in campo al PalaSerradimigni contro i campioni d’Italia della Reyer Venezia in un match da peso specifico altissimo. Nel terzo matinée consecutivo, dopo quello contro Brescia e quello di Pistoia, la squadra di Zare Markovski va a caccia di una vera e propria impresa contro l’unica squadra che in questa stagione ha dimostrato di poter tenere il passo della corazzata Olimpia Milano. Ma nel caso dei veneziani di coach De Raffaele, sempre di corazzata si tratta: gli oro-amaranto degli ex Edgar Sosa e MarQuez Haynes sono infatti una squadra profondissima, estremamente solida e particolarmente affiata. In gran parte si tratta infatti del gruppo che lo scorso anno ha conquistato il titolo tricolore dopo la serie finale contro Trento. Per Venezia questa gara si colloca a metà strada tra la difficile gara giocata mercoledì in Olanda, nella quale è arrivata la qualificazione alla finale di Europe Cup, e l’andata della finale stessa, in programma già mercoledì contro Avellino.

La Dinamo non può permettersi di fare calcoli, perché all’estremità della zona playoff la classifica è cortissima e particolarmente fluida, con diverse squadre concentrate in pochi punti e diversi scontri diretti in programma da qui alla fine della stagione regolare. E visto che per Devecchi e compagni sono in arrivo due trasferte da brivido, ad Avellino e Trento, è fondamentale ottenere il massimo in questo penultimo impegno interno, prima della chiusura contro la pericolante Pesaro in programma mercoledì 9 maggio.

I biancoblù proveranno a fare tesoro a livello mentale della vittoria di domenica scorsa a Pistoia e a livello tecnico-tattico della terza settimana di lavoro a pieno ritmo agli ordini di Zare Markovski. Gli acciacchi in settimana non sono mancati, ma negli ultimi giorni la squadra sassarese ha potuto allenarsi al completo, alzando ulteriormente l’intensità.

Venezia, come detto, ha un roster particolarmente attrezzato: dai campioni in carica, Peric, Bramos, Tonut, Haynes e Ress, ai nuovi arrivati Biligha, De Nicolao, Orelik, Johnson, Watt, Jenkins, sino agli ultimissimi rinforzi, Daye e Sosa. Una squadra
fortissima, alla quale però la Dinamo ha saputo dare fastidio sia a settembre in Supecoppa che al Taliercio in campionato. In entrambi i casi i sassaresi sono andati molto vicini alla vittoria. Stamattina, per fare il colpo, servirà quel passettino in più.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro