Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Chilivani, scommettiamo che funziona?

Segnali positivi: le ultime tre corse di oggi ammesse nel toto-circuito nazionale

CHILIVANI. Finalmente un segnale di considerazione per la Sardegna da parte dei vertici nazionali che gestiscono il palinsesto delle scommesse. Oggi le ultime tre corse in programma all’ippodromo di Chilivani, in un orario che potrebbe rivelarsi più propizio per i giocatori, saranno inserite nell'ippica nazionale. Questo significa che si potrà scommettere non solo dalle agenzie ippiche ma anche dalle migliaia di "corner" (punti vendita in bar e tabacchi) disseminati in tutta Italia. Sarà un test più veritiero sulle potenzialità e l'attrattività delle corse di Chilivani. Il presidente Fois e il segretario Sini incrociano le dita.

Il programma della riunione primaverile ha quasi esaurito la fase preparatoria alle corse classiche del Meeting internazionale dell'arabo e dell'anglo arabo in programma domenica 3 giugno, mentre qualche soggetto è ancora alla ricerca della migliore forma per potervi partecipare. Si inizia alle 15,20 col Premio Bar Caffé Torino, riservato ai purosangue anziani, fra i quali Bello di Toni, vincitore la settimana scorsa, aspira a ripetersi ma dovrà guardarsi da Bibietoni e Rocca Folte finiti nell'ordine, dietro Calaluna all'esordio stagionale. Nel Premio Comune di Ardara, per gli anglo arabi anziani, Urania Bonorvese aspira a ripetersi. Rullo de Aighenta e Urlo de Aighenta, entrambi al rientro, sono attesi a una conferma mentre Urbino potrebbe aver fatto progressi. Attesa anche Verbena Rosa che rientra dal secondo posto di fine anno a Grosseto. Al Premio Nanneddu Satta-Turis prendono parte alcuni cavalli ancora alla ricerca di una piazza e qualche debuttante fra cui Zente viene segnalata in forma, ma Zuighe, Zoe e Orok vorranno dire la loro. I purosangue di tre anni corrono sui 1800 metri del Premio Pub Peter Pan Ardara e si prefigura una sfida fra Anita Bay e Calareale. Sud Sound System e Jazz in Jazz cercheranno di sovvertire il pronostico. Gli anglo arabi a fondo inglese si sfidano nel Premio Ittireddu con Zebrina che merita la prima citazione, seguita da Zena e Zeuri. Da Zaffiru Meu e Zoan de Bonorva si attende una prova consona alle loro potenzialità. In chiusura ancora purosangue anziani per il Premio Siligo nel quale Caraka, facile vincente al debutto, appare netta favorita, ma la insidieranno i già piazzati Lorqueen, Dorata e Vita Comica.

Diego Satta