Il Posada passa a Ovodda e festeggia la salvezza

Playout di Promozione, la squadra di casa lotta ma retrocede in Prima categoria Baroniesi a segno due volte: prima della pausa con Rubino, quindi con De Palmas

OVODDA. Posada ancora in Promozione. Ovodda retrocesso in Prima categoria. Questo il verdetto spietato della gara di playout tra i padroni di casa allenati da mister Onida e un coriaceo e pragmatico Posada che può festeggiare la permanenza nella categoria. La formazione ospite, al termine di 90’ molto equilibrati e combattuti, si è imposta all'inglese con una rete per tempo. Un vero peccato per l'Ovodda, che non meritava certo questo triste epilogo di stagione.

Buon avvio dei padroni di casa che si rendono pericolosi già al 7' con Langiu il quale, ben servito da Sau, impegna la retroguardia del Posada. Al 23' ancora padroni di casa sugli scudi. La grande sventola di Soru viene intercettata con qualche difficoltà da Deledda. Il Posada si fa vedere dalle parti di Sedda alla mezzora con un innocuo tiro cross di De Palmas. Sul finale di frazione, ancora Ovodda pericoloso. Assist di Langiu per l'accorrente Mulas che, da buona posizione, non inquadra per un soffio lo specchio della porta ospite.

Quando tutti oramai pensavano che si andasse al riposo sul risultato di zero a zero, arriva a sorpresa la rete del vantaggio della squadra allenata da mister Farina. Scocca il minuto numero quarantaquattro quando Rubino sfrutta la prima vera sbavatura della Maginot di casa per castigare Sedda con la rete dell'uno a zero.

Ancora Posada pericoloso a inizio ripresa. Vardeu calcia magistralmente una punizione imbeccando Manca che impegna Sedda il quale sbroglia con qualche difficoltà. Al 21' arriva il raddoppio ospite con De Palmas che, al posto giusto al momento giusto, inventa la rete della sicurezza per il Posada. L'Ovodda accusa il colpo, ben sapendo che non costituisce un'impresa facile recuperare due gol alla compagine allenata da Farina.

Sulle ali dell'entusiasmo, è il Posada a continuare a premere sull'acceleratore. Al 26' l'incursione di Manca viene fermata con esperienza da Matteoli. A 3’ dal termine bella azione di De Palmas, sicuramente tra i migliori in campo. Il biancoceleste semina il panico nella retroguardia dell'Ovodda e serve un bel pallone
a Manca che, in ottima posizione, viene anticipato da Demelas. Sul ribaltamento di fronte ci prova Soddu, ma il suo tiro termina alto sulla traversa. In pieno recupero, ancora due occasioni per De Palmas, ma la difesa dell'Ovodda riesce a limitare i danni.

Matteo Cabras

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro