Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Alghero si fa bella: sarà una settimana di motori e spettacoli

Gli organizzatori presentano la tappa sarda del Wrc Il via giovedì sera con lo shakedown della “Ittiri Arena”

ALGHERO. Si è svolta ieri mattina ad Alghero nei saloni della Biblioteca Comunale la conferenza stampa di presentazione del Rally Italia Sardegna 2018, manifestazione organizzata dall’Automobile Club d’Italia in partnership con la Regione Sardegna. Alla lavori erano presenti il coordinatore generale della gara Antonio Turitto, il responsabile della sicurezza Tiziano Siviero, il presidente dell’ACI Sassari Giulio Pes, il sindaco di Alghero Mario Bruno, il vice sindaco Gabriella Esposito e l’assessore all’Ambiente Rainero Selva. Per circa un’ora sono state esaminate tutte le principali tematiche relative alla manifestazione giunta alla sua 15esima edizione, la quinta consecutiva con base logistica ad Alghero. Dopo i saluti al pubblico presente portati dal sindaco Mario Bruno, Giulio Pes e Antonio Turitto, che hanno sottolineato l’importanza della gara e il vice sindaco Gabriella Esposito ha ricordato i numerosi eventuali collaterali, in primis il concerto dei Tazenda (presenti in sala) di domani alle ore 20. L’assessore all’Ambiente Rainero Selva ha invece illustrato le iniziative in programma a Porto Conte legate all’abbattimento delle emissioni delle auto da corsa.

Tiziano Siviero ha quindi presentato il percorso 2018 della gara composto da 20 prove speciali e 313 km cronometrati suddivisi in tre tappe. La corsa avrà anche stavolta l’epicentro nel nord della Sardegna, confermando la sua location ad Alghero con il parco assistenza allestito anche stavolta tra le banchine del porto turistico, le “ramblas” ed il Piazzale della Pace, mentre il quartier generale della manifestazione è ospitato nella prestigiosa location di Lu Qualté.

La gara prenderà il via giovedì alle ore 8 con lo shakedown in programma ad Olmedo (3,34 km), mentre le ostilità si apriranno in serata (diretta su Rai e Fox Sports dalle ore 19) con la super speciale di 2 km in programma nella “Ittiri Arena”. La prima tappa continuerà poi la mattina di venerdì con otto crono (quattro ripetuti due volte), quelli di Tula (21,99 km), Castelsardo (14,52 km), Tergu-Osilo (14,14 km) e Monte Baranta (10,78 km) per un totale di 124,86 km cronometrati. Sabato 9 sono in programma 146,56 km cronometrati suddivisi in sette speciali, con due passaggi sui 14,95 km di Coiluna-Loelle (live su RAI e FOX Sports alle ore 8.30 e 16), Monte Lerno (28,52 km) e Monti di Alà (29,11 km), inframmezzati dalla speciale di Ittiri Arena (1,40 km). Infine domenica 10 saranno solo 42,04 i km cronometrati da percorrere suddivisi nei due passaggi a Cala Flumini (14,06 km) e nella power stage di Sassari-Argentiera (6,96 km). E solo poco prima delle ore 13 alla fine della power stage dell’Argentiera scopriremo il nome del vincitore di questa 15esima edizione del Rally Italia Sardegna.

Marco Giordo