Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Battaglia tra Tula, Tergu e Castelsardo

La gara entra nel vivo con sette speciali che possono fare selezione

ALGHERO. Dopo la breve speciale di Ittiri il rally entra nel vivo con altre sette prove cronometrate. Ecco il programma della giornata. Prove speciali 2 e 6 Tula (km 21,99) ore 8.33 e ore 15.02. La speciale è stata allungata di 6 km rispetto al passato. E’ la classica prova che può fare selezione caratterizzata da continui cambi di ritmo (inizia con andamento medio, poi diventa veloce e infine termina con un ritmo medio), dove si possono perdere molti secondi. Merita di essere visto il passaggio a Sa Mela, a cui si arriva dagli abitati di Perfugas ed Erula. Da segnalare anche un salto al km 3,43 a cui si arriva dal paese di Tula e il passaggio al km 8 sulle fasce antincendio a cui si accede da Sa Mela.

Prove speciali 3 e 7 Castelsardo (km. 14,52) ore 9.48 e ore 16.17. Dopo un anno ritorna il crono di Castelsardo che ha un tracciato quasi identico a quello delle altre edizioni. E’ un crono medio lento, la cui parte iniziale si disputa all’interno di un parco eolico, caratterizzato da continui cambi di ritmo e da un fondo duro e compatto a tratti pietroso. Il passaggio più spettacolare è l’inversione su asfalto a cui si arriva dalla celebre Roccia dell’Elefante.

Prove speciali 4 e 8 Tergu-Osilo (km 14,14) ore 10.17 e ore 18.30. La Tergu-Osilo è un remake della speciale bella e veloce del Costa Smeralda utilizzata negli anni passati dai team iridati per numerosi test di macchine e gomme. Il crono è caratterizzato da un fondo compatto e veloce, con carreggiata larga e punti molto spettacolari.

Prova speciale. Monte Baranta (km 10,78) ore 11.48 e ore 18.24. E’ una prova nuova, in cui il primo km è realizzato dentro la miniera di Olmedo con salti e un l punto spettatori in un’arena realizzata appositamente.