Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

A Chilivani si galoppa con il Rotary

Alle 15.20 apre il Premio Club Ozieri con Buga de l’Alguer favorita

CHILIVANI. Oggi dalle 15,20, si recupera a Chilivani la giornata del 4 maggio rinviata per le eccezionali piogge che avevano reso impraticabile la pista. I Club Rotary della Sardegna, per il 14° anno consecutivo, organizzano l'Interclub ippico regionale per sostenere e incoraggiare il settore.

Apre il convegno il Premio Rotary Club Ozieri, promotore e coordinatore della giornata, con una prova sui 1000 metri riservata ai puledri di due anni. Favorita la Scuderia Giuliano con Buga de l'Alguer e due debuttanti, cui si opporranno Barbarella di Toni e Georgyson. Nel Thiesi-Bonorva-Pozzomaggiore si affrontano gli anglo arabi anziani Rullo de Aighenta e Urbino, entrambi piazzati sinora, alla ricerca della prima vittoria. Tacitolecito, al rientro dal 2017, e Unica gioia saranno protagonisti. Nel Premio Governatore Distretto 2080, tornano in pista i purosangue inglesi di 3 anni in cerca di un buon successo. I piazzati Jazz in Jazz, Around Mary, Eden Beach e Momento Magico sembrano in grado di lottare per la vittoria. Possibili sorprese Bosana de l'Alguer e Artista Restorant. Nel Premio Rotary Club Sassari Nord per i puledri anglo arabi, Zenis , Zentile e Zuccarella, ottimi piazzati, possono far bene. Si attende di vedere Zoan de Bonorva e Zoya all'altezza delle loro possibilità. Ancora puledri anglo arabi in pista nel Rotary Club Macomer con cinque debuttanti. Zente, ottima seconda di Orok due settimane fa, pare matura per la prima vittoria. Zoeh Lady e Zirigherta vorranno migliorare le loro prestazioni, ma attenzione a Zeniosuethiesi e a Zumpadore. In chiusura il Premio Rotary Club Porto Torres riservato ai purosangue di 4 anni e oltre, dovrebbe avere come prima protagonista Caraka, già due volte vincitrice in stagione, la quale avrà in Bello di Toni e Calaluna (entrambi vincitori quest'anno) e in Sardegna mia (due volte battuta nella riunione) i più agguerriti avversari.

Diego Satta