Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Mitico Pinna: vince anche sulla sabbia

Il portiere della Torres si aggiudica lo “scontro tra numeri uno” di Platamona

SASSARI. Non solo il campionato. La bandiera della Torres Tore Pinna porta a casa un’altra bella soddisfazione stagionale conquistando la prima edizione della kermesse “Lo scontro tra Numeri Uno”, competizione riservata ai portieri andata in scena ieri sul litorale della Gazzosa Beach a Platamona. L'estremo difensore rossoblù ha superato la concorrenza di oltre quaranta tra i migliori esponenti del calcio regionale. Una giornata lunghissima, iniziata alle 9 del mattino. Pinna faceva parte di uno dei cinque gironi da altrettanti giocatori sorteggiati dagli organizzatori Marco Mariano, Francesco Galluccio e Salvatore Meloni.

Vinte agevolmente (solo successi) le fasi di qualificazione, il portiere recordman di presenze con la Torres ha iniziato la scalata negli ottavi di finale superando per 5-1 il collega del Padria (Seconda categoria) Michael Cossu. A passare sotto il fuoco di fila dell'ex Grosseto, Pescara e Salernitana è stato nei quarti Antonio Rassu (oggi allenatore del Monte Alma in Prima). In semifinale, scontro tutto torresino e generazionale tra Pinna e Antonio Sechi, col portiere della juniores superato per 5-2.

L'ultimo atto della competizione ha visto la bandiera sassarese superare in rimonta Werther Carboni, guardiano della porta della Nuorese. Nell'ultimo confronto “a pallate” sui 20 metri di Platamona Pinna è infatti andato sotto per due reti nel primo tempo, poi, aiutato da una zolla di sabbia, ha prima accorciato le distanze, poi impattato, chiudendo la prima frazione di tre minuti e mezzo in perfetta parità. Quasi ricalcando la stagione della Torres, a inizio secondo tempo è arrivata la reazione decisiva. Pinna ha trovato il vantaggio per 5-2 che gli ha permesso di portare a casa il successo con due reti di vantaggio sul verdeazzurro. «Mi dispiace per il mio avversario – ha detto in sede di premiazione il numero uno della Torres – è un ragazzo che vale. Gli auguro di ritrovare in fretta la Lega Pro».

Sul terzo gradino del podio Antonio Sechi, fresco di titolo regionale juniores, ha superato per 5-1 Andrea Cossu, portiere dell'Ozierese. «Il bilancio di questa prima edizione è decisamente positivo – ha detto Marco Mariano – così tanti curiosi nonostante la giornata a rischio dal punto di vista meteo sono stati una bella sorpresa per tutti». Mauro Farris