Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Giochi del Mediterraneo, oro di Stefano Oppo nel doppio pesi leggeri

Oppo, in primo piano, con Ruta durante la cerimonia di premiazione

A Tarragona il canottiere oristanese conquista il successo con il compagno Pietro Ruta

TARRAGONA. Primo oro sardo ai Giochi del Mediterraneo in corso di svolgimento a Tarragona. A conquistarlo, nel doppio pesi leggeri di canottaggio, è stato l'oristanese Stefano Oppo, in compagnia di Pietro Ruta.

La mattinata  è stata ricca di soddisfazioni per gli azzurri. La penultima giornata dei Giochi ha infatti portato dieci medaglie.  È tricolore la mezza maratona con Sara Dossena che ha dominato la prova femminile (in 1h13'48) e Eyob Ghebrehwet Faniel (1h04'07) d'argento nel maschile. Oro anche nel ciclismo. Dopo i trionfi su strada, sono arrivate in mattinata le imprese nelle crono di Edoardo Affini, primo in 30'31«12, ed Elena Cecchini in campo femminile (in 24'15»67), con Lisa Morzenti (25'02«36) a completare una splendida doppietta.

Delle 10 medaglie mattutine, 5 arrivano dal canottaggio: sono d'oro i remi di Valentina Rodini (singolo pesi leggeri), Luca Rambaldi (singolo maschile), appunto Stefano Oppo e Pietro Ruta (doppio pesi leggeri); d'argento quelli di Kiri Tontodonati (singolo senior femminile) mentre è di bronzo la medaglia del doppio Romano Battisti-Simone Venier.