Prima sgambata ad Aritzo Maran: «Che entusiasmo»

Rossoblù al lavoro in Barbagia festeggiati da diverse decine di supporter Il tecnico alza subito i ritmi: ci faremo trovare pronti per l’avvio del campionato

ARITZO. «Oggi è come fosse il primo giorno di scuola». Rolando Maran non perde tempo. Quasi avesse da una vita con i colori rossoblù sulla pelle: «L'accoglienza di Aritzo? Non mi aspettavo di trovare un posto così bello dove poter lavorare. C'è un campo stupendo, ho trovato le condizioni ideali. In questi primi giorni da allenatore del Cagliari sono piacevolmente colpito da tutto quello che mi circonda». Un atto d'amore e passione. Per il calcio, in una regione che chiede di resettare quanto prima le angosce dell'ultimo campionato chiuso da sedicesimi sui titoli di coda. Maran al termine della prima seduta ha chiarito quello che sarà il suo mantra: «Dal primo giorno bisogna dare indicazioni alla squadra. In questi giorni valuterò alcuni calciatori, allenandoli potrò conoscerli meglio». Il tecnico ex Chievo e Catania ha mandato in avanscoperta nel centro barbaricino i suoi uomini, Lo staff, eccetto il vice allenatore Maraner, è giunto allo stadio Del Vento di buon mattino. A seguire, la visita all'albergo Sa Muvara.

Maran accelera: «In questi giorni alzeremo un po' i ritmi. Qui ad Aritzo il lavoro aumenterà progressivamente per poi culminare quando saremo in montagna, a Pejo. Ci faremo trovare pronti per l'inizio della stagione». Prima di infilarsi in doccia, il neo coach rossoblù dribbla alla grande i quesiti inerenti entrate e uscite. «È presto per parlare di rinforzi, prima voglio capire bene le potenzialità dei ragazzi a disposizione. Cerri? Vediamo. Io parlo solo dei giocatori del Cagliari».

Pronti, via. Il Cagliari ha aperto il primo step con la certezza di poter aprire un ciclo positivo. La squadra rossoblù è arrivata intorno alle 17 all'albergo che fino a lunedì sarà tana accogliente nella fase iniziale della preparazione estiva. Ieri a mezzogiorno Padoin e soci si sono trovati ad Asseminello. Pasto leggero e veloce e via in bus verso la Barbagia. Maran e Carli hanno viaggiato assieme in auto. Il via alle 17.30 nella palestra all'aperto con una dose di riscaldamento. Poi, con gli applausi di una cinquantina di sostenitori, tutti in campo. Corsette laterali e brevi scatti al centro di una leggera sgambata. A seguire, torelli, anche a tema. Maran ha suddiviso i suoi in gruppi da otto. In mezzo al cerchio prima uno e poi due giocatori a caccia del pallone. In chiusura stretching collettivo. Alle 19.2° corsa alle docce. Oggi, doppia seduta, alle 9 e alle 17. E sarà così fino a lunedì mattina.

Farago' sul trono. Nell'ultima stagione, per i lettori di CagliariNews24, Paolo Faragò è stato il miglior giocatore del Cagliari. Nel corso del campionato il sito ha chiesto ai lettori di scegliere il migliore in campo, assegnando di volta in volta un punteggio ai tre più votati. A fine stagione è emersa la
classifica generale che, nella somma delle giornate, premia il centrocampista classe 1993. Con sei vittorie di tappa e numerosi piazzamenti, Faragò ha totalizzato 52 punti precedendo Barella (45 punti) e Cragno (31). Ad Aritzo il caporedattore del sito, Sergio Cadeddu, premierà l'esterno.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro