cagliari al lavoro ad aritzo 

Pavoletti “promuove” Maran «Ha coinvolto tutti nel progetto»

CAGLIARI. «Il mio contratto che scade nel 2019? Adesso viene prima la squadra. Poi, vorrà dire che mi impegnerò sul campo per conquistarmi il rinnovo». Simone Padoin non cerca scorciatoie. La mezzala...

CAGLIARI. «Il mio contratto che scade nel 2019? Adesso viene prima la squadra. Poi, vorrà dire che mi impegnerò sul campo per conquistarmi il rinnovo». Simone Padoin non cerca scorciatoie. La mezzala - 34 anni, terza stagione al Cagliari - con record di presenze, 37 su 38, l’Atalanta, coglie l'attimo. «Il mister mi ha colpito perché ha voluto subito parlare con tutti, dai giocatori ai magazzinieri, perché ritiene che tutti possano contribuire alla causa». Brevi cenni sulla salvezza (“Incomprensibile non aver chiuso prima i giochi. Abbiamo staccato la spina e in A non puoi farlo”) e sulla reazione finale: “Con Roma, Fiorentina e Atalanta siamo stati bravi: ripartiamo da qui per la stagione che arriva”. Il Talismano - come l'hanno battezzato alla Juve, dove in 5 anni ha vinto tutto - firma l'identikit di Rolando Maran: «Usa il 4-3-1-2, lo stesso usato con successo da Rastelli e poi da Lopez. Ma non si fossilizza sui moduli e punta sui principi di gioco: ampiezza, imprevedibilità, verticalizzazioni e pochi riferimenti per gli avversari». Moglie e tre figli piccoli a Cagliari, la Sardegna e Aritzo nel cuore: «Mi hanno colpito ancora una volta l'affetto e l'accoglienza».

Dal campo. Riscaldamento, scattini, primi abbozzi di partitella. L'assetto? Il 4-3-1-2 con Pavoletti, Farias e Ionita nel tridente offensivo. Allo Stadio del vento, flagellato ieri dal maestrale, con un centinaio di tifosi in fila per selfie e autografi, il Cagliari prosegue con una doppia sessione giornaliera. Anche oggi si replica. Domani, seduta atletica e tattica al mattino amichevole alle 17.30 con una selezione locale.

Mercato ed eventi. Grandi giochi in stand by sinché non si sfoltisce la rosa. Melchiorri, Capello
e Giannetti sono in partenza. In forse, anche alcuni pezzi doc (Ionita, Andreolli, Sau, Dessena). Intanto, il diesse Marcello Carli ammette l'interesse per Cerri. E ieri in piazza Bastione autorità e squadra sul palco per presentare la nuova seconda maglia.

Mario Frongia

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro