L’Olbia ha le idee chiare oggi il via ad Asseminello

Il direttore sportivo Carta: «Colpi importanti, il club è cresciuto e c’è entusiasmo» Raduno di una settimana nel centro sportivo del Cagliari, poi si va ad Aritzo 

OLBIA. Si parte. Da oggi inizia la nuova stagione dell’Olbia. Partenza dal ritiro di Asseminello con la lista dei convocati per la terza stagione in serie C della squadra gallurese. «Sento che ci sono il giusto entusiasmo e una grande fiducia nei giocatori e nell’ambiente in vista della nuova stagione – spiega Pierluigi Carta, direttore sportivo dell’Olbia – Prima dell’inizio del ritiro siamo riusciti a chiudere operazioni importanti che sottolineano quanto l’Olbia sia cresciuta nel panorama nazionale. Adesso partiamo con la volontà di completare la rosa senza farci prendere dalla fretta. Ci muoveremo sul mercato per puntellare un gruppo che dovrà essere competitivo nel rispetto dei parametri imposti dal monte ingaggi. Il club ha le idee chiare e io sono impegnato in prima linea per soddisfarne le aspettative».

Considerazioni inappuntabili in linea con un mercato finora di grande livello, che ha i propri fiori all’occhiello negli acquisti di Ceter, colombiano che ha già esordito in serie A con il Cagliari; Martiniello, attaccante dal grande curriculum nella categoria e il centrocampista Andrea Vallocchia, un super acquisto che ha già dimostrato di essere uno dei migliori prospetti nel ruolo. I primi due giorni di lavoro saranno consacrati ai test fisici, poi a metà settimana inizieranno le sessioni atletiche e il lavoro con la palla che verranno valutati in occasione della prima sgambata stagionale in programma domenica 22 luglio contro la San Marco Assemini, formazione giunta lo scorso anno al secondo posto nel campionato di Promozione. Seguirà un giorno di sosta per ricaricare le pile e per trasferirsi, per il terzo anno consecutivo, nella località di Aritzo dove, ospite della struttura alberghiera La Capannina, l'Olbia proseguirà gli allenamenti sino a sabato 4 agosto. Prevista per sabato 28 luglio un'amichevole con il Cagliari Primavera.

L’obiettivo dell’Olbia è entrare tra le prime dieci in classifica, con panorama playoff. Una crescita che passa per il salto di qualità di giocatori del nucleo storico attesi da conferme e crescita: Pinna e Cotali, terzini, restano nonostante offerte dalla serie B. Resta anche Muroni, ’96 dunque un “under”, ma con un’esperienza in serie C che ne fa ormai quasi un veterano. Della squadra faranno parte per il secondo campionato anche i giovani talenti Biancu e Pennington: il primo “millennial” tra i più corteggiati dalle grandi di serie A, tra le quali anche la Juventus. Ma si punta sui giovani anche in porta,
dove il posto dell’esperto Aresti, passato al Cagliari, sarà preso da Crosta, altro talento del vivaio del Cagliari. Sempre dai rossoblù arriva il terzino Mastino, un giovanissimo (’99) che lo scorso anno ha giocato titolare al Real Forte Querceta in D.

Gian Domenico Mele

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro