L’exploit europeo di Tonino Cossu

Il pilota di Pozzomaggiore è quarto nel campionato di velocità in montagna

SASSARI . C’è un pilota sardo di cui non si parla abbastanza spesso e che invece da diversi anni fa sventolare la bandiera dei Quattro mori in giro per le cronoscalate di tutta Europa. È Tonino Cossu, nato a Pozzomaggiore, classe 1963, che quest’anno, con la sua Honda A2000, è ai vertici assoluti del Campionato europeo di velocità in montagna. Dopo aver vinto la classe N2000 nel Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) e l’assoluta del Trofeo Velocità montagna (TIVM), da cinque anni partecipa alle competizioni internazionali. La sua esperienza nel Campionato d’Europa è cominciata, nel 2014, con la Honda Civic gruppo N classificandosi primo nella classe N2000. Nei due anni successivi, s’è classificato ancora una volta primo di classe, classificandosi nono nell’assoluta dell’Europeo, tra l’altro è stata la prima vettura a trazione anteriore. Questo risultato gli ha permesso, nel 2016, di partecipare come pilota ufficiale della Nazionale Italiana ai Fia Masters. Nel 2017 il pilota sardo, pur guidando sempre una Honda Civic, è passato alle vetture di gruppo A caratterizzate da un livello di preparazione molto più spinto, partecipando alla Coppa Fia internazionale finendo ancora una volta primo di classe e quarto assoluto. Quest’anno il pilota di Pozzomaggiore partecipa nuovamente al prestigioso e combattuto Campionato Europeo Velocità Montagna rivelandosi uno dei protagonisti assoluti con la Sua Honda Civic 2000 di Gruppo A. Al giro di boa, la classifica delle vetture derivate dalla produzione, lo vede al primo posto della classe A2000 e al quarto posto dell’Assoluta. Un risultato a dir poco entusiasmante e sicuramente uno fra i più importanti mai raggiunti da un pilota della nostra terra, basti pensare che le vetture ai primi tre posti assoluti sono due Mc Laren, una è quella del pilota francese Pierre Courroye, l’altra quella del pilota Slovacco Jan Milon e la Subaru Impreza del Ceko Lukas Voyacek. Vetture enormemente più potenti e performanti della piccola Honda Civic 2000cc. La stagione è cominciata il 15 Aprile a Col Saint Pierre, in Francia, finendo la gara con il primo posto di classe e il secondo assoluto. La seconda prova, quella austriaca di Rechberg il week-end successivo, è stata meno fortunata per un problema alla pompa di alimentazione, relegandolo alla quinta posizione. Le due trasferte in Penisola Iberica sono state ancora positive soprattutto quella in Portogallo alla Rampa De Falperra gara che si svolge a Braga. Il pilota di Pozzomaggiore ha prevalso di nuovo sui suoi più diretti concorrenti in classifica. Sono seguite le due tappe in Repubblica Ceka e Germania, dove il pilota sardo è stato particolarmente determinato, disputando, nella prima, una strepitosa seconda manche sulla pista umida nella quale stabiliva il primo tempo di classe e il secondo assoluto di gruppo incamerando altri punti preziosi per il campionato. Poi è arrivata la vittoria di classe anche in Germania che ha permesso al pilota della Scuderia Autoservice sport d’incrementare il distacco nella classe A2000. Infine c’è stata la prova italiana ad Ascoli Piceno anche questa purtroppo condizionata da problemi tecnici, di elettronica questa volta, con il motore che improvvisamente si è messo
ad andare a tre cilindri e costringendo Cossu nella terza posizione. Con i punti della gara di Ascoli, è riuscito a scalare ancora la classifica assoluta e ad attestarsi al quarto posto assoluto. I prossimi appuntamenti saranno in Slovacchia e Polonia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro