Per l’Usinese e l’Ittiri il futuro è verde e soprattutto “local”

USINI. L’Usinese riparte investendo su una nutrita schiera di giocatori locali. «Quest’anno si è voluto tentare la carta dei paesani che in questi ultimi anni hanno maturato esperienza in altre...

USINI. L’Usinese riparte investendo su una nutrita schiera di giocatori locali. «Quest’anno si è voluto tentare la carta dei paesani che in questi ultimi anni hanno maturato esperienza in altre squadre, speriamo sia la carta vincente per puntare in alto. Come società crediamo fortemente in questo progetto, adesso la palla passa ai giocatori» ha detto il presidente onorario Tonino Derosas.

Negli ultimi anni lo zoccolo duro rossoblu era formato da giocatori come Andrea Merella, bomber a vita dell’Usinese con quasi 170 gol all’attivo, il fuoriclasse Gianni Piredda grande valore aggiunto all’interno della squadra, il difensore Francesco Derosas e il baby portiere Andrea Delogu classe 1998. A questi si aggiungeranno i graditi rientri di Pietro Piga, il bomber Pier Luigi Giua e l’esterno Dario Gaddia tutti usinesi doc, con l’inserimento dei fuoriquota locali Francesco Panzali, Giuseppe Ezza, Andrea Cuccuru e Salvatore Deriu. A rinforzare l’organico sono in arrivo dall’Atletico Uri il portiere Marco Mariano, il difensore ex Sorso e Bonorva Andrea Bagniolo (entrambi già giocatori dell’Usinese), Andrea Scala dal Latte Dolce, Riccardo Faedda ex Cagliari e Atletico Uri. Completano la rosa: Luca Rusani, Antonio Bonetto, Mattia Levacovich, Antonio Cresci, Andrea Schieda, Alessandro Soriga, Antonio Silvetti, Giovanni Moro, Matteo Rubino e Andrea Cocco. Il nuovo mister Omar Rivolta sarà supportato da Gianni Piredda e Piervincenzo Mureddu con Giovanni Manueli preparatore dei portieri e Piergavino Mudadu mister della Juniores.

Ittiri. Il mondo calcistico ittirese si apre nuovi scenari. Nei giorni scorsi infatti, la Figc ha ufficializzato la nascita di una nuova società che scaturisce dalla fusione tra l’Ittiri Calcio 1965 (Prima categoria) e l’ A.S.D. Sprint Ithir 2013 (Seconda) con la nuova denominazione Asd Ittiri Sprint che prenderà parte al prossimo campionato di prima categoria. I nuovi colori sociali saranno verde-celeste, a voler salvaguardare la storia delle due squadre storiche. «Si tratta dell’inizio di una nuova era calcistica ittirese, con una dirigenza in gran parte rinnovata e ringiovanita e vogliosa di mettere le basi per un futuro solido del calcio ittirese – hanno detto i nuovi dirigenti -. L’obiettivo è disputare un campionato di assoluta tranquillità, ma soprattutto quella di costruire una società che sia un punto di riferimento per tutti i giovani ittiresi». Il nuovo sodalizio ha come presidente Lorenzo Sogos, mentre gli altri incarichi sono ricoperti da Tore Carassimo vice presidente, Salvatore Fiori segretario Figc, Salvatore Meloni tesoriere, Antonella Deiana segretaria generale. L’organigramma societario si completa con una ventina di dirigenti,di cui buona parte alla prima esperienza ed ex giocatori. Mentre la guida tecnica della prima squadra è stata affidata a Walter Adriani, in passato bandiera dell’Ittiri dove per anni ha difeso la porta nei campionati di serie D ed
Eccellenza. I suoi vice saranno Pier Mario Carta e Angelo Salaris, mentre Maurizio Solinas sarà il preparatore dei portieri. Gian Mario Sini e Oscar Vettori saranno gli allenatori della squadra Juniores, mentre Pierpaolo Secchi, sarà il direttore sportivo.

Franco Cuccuru

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro