atletica 

Anche Sergio Lai e la Fidal promuovono la Carloforte Corre

CARLOFORTE. È calato il sipario sulla sesta edizione della "Carloforte Corre - A gambe pai carrugi", evento podistico regionale tenutosi sabato nel centro tabarchino, che ha fatto registrare il...

CARLOFORTE. È calato il sipario sulla sesta edizione della "Carloforte Corre - A gambe pai carrugi", evento podistico regionale tenutosi sabato nel centro tabarchino, che ha fatto registrare il record di iscritti ed un successo crescente. Ne è convinto anche Sergio Lai, presidente della Fidal Sardegna, presente sabato alla manifestazione isolana. "E' sempre un piacere venire a Carloforte. Sugli avvenimenti sportivi di rilievo, il paese tabarchino è sempre in prima linea, come un amore che non si scorda mai – ha esordito –. Abbiamo vissuto una bella giornata dedicata all'atletica leggera, sport meraviglioso con uno sforzo prettamente individuale, che racchiude un po' la cultura di tutto il nostro paese. Del resto, l'atletica è poesia dello sport, come diceva il grande Pietro Mennea».

Sulla Carloforte Corre, ha precisato: "Questa manifestazione sta crescendo di anno in anno ed è diventata molto importante nel panorama regionale. Vorrei ringraziare tutti gli organizzatori e i tanti volontari che si sono prodigati per la buona riuscita delle gare e l'ottimo coinvolgimento generale. Con tutte le imposizioni del decreto Gabrielli, che comporta difficoltà preparative immense, oggi non è facile organizzare manifestazioni del genere e parlare di sport. A Carloforte abbiamo vissuto un grande evento sportivo caratterizzato da amore, passione e amicizia».

I numeri dicono tutto: 300 iscritti alla gara competitiva di 6 km (in cui si assegnavano i titoli di campioni sardi Master di corsa su strada), 180 alla "passeggiata ludico motoria" di 3 km (che ha coinvolto famiglie e persone di tutte le età) e 100 alla "kids run", riservata ai bambini, che hanno corso in un lungomare trasformato in pista d'atletica per l'occasione, con proseguimento nei famosi "carrugi", le vie strette che caratterizzano il centro storico
carlofortino. Centinaia di spettatori, hanno applaudito divertiti le varie prove, tra cui quella forse più spettacolare all'Americana, con gli atleti impegnati a correre dietro ad una Fiat 500 d'annata per superare se stessi nella performance agonistica.

Simone Repetto

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro